Hannah Arendt
  4 risultati

Hannah Arendt (Hannover, 1906 - New York, 1975), ebrea tedesca, fu allieva di Heidegger e Jaspers. Abbandonò la Germania nel 1933, dopo l’avvento del nazismo si rifugiò a Parigi e, in seguito, negli Stati Uniti, dove divenne docente dell'Università di Chicago e dal 1968 della New School for Social Research di New York. Tra le sue opere principali: Le origini del totalitarismo (1967), Sulla violenza (1971), Il futuro alle spalle (1981), Sulla rivoluzione (1983), Politica e menzogna (1985), Ebraismo e modernità (1986).