Carmine Castoro
  3 risultati

Carmine Castoro, filosofo della comunicazione, giornalista professionista, è stato collaboratore e inviato per quotidiani e magazine nazionali. Come autore televisivo ha firmato numerosi programmi per il palinsesto notturno della RAI e per canali Sky. Ha ricoperto incarichi alla Link Campus University di Roma e ai Master di Criminologia e Psicologia investigativa all’università di Foggia. Insegna Antropologia filosofica e Sociologia criminale e della devianza alla UCM di Malta; Sociologia della devianza e Comunicazione multimediale alla Università di mediazioni linguistiche (UNICOLLEGE) di Mantova. Collabora a Comunicazione all’università di Bari. Fra le sue opere: Crash Tv. Filosofia dell’odio televisivo (Coniglio 2009), Maria De Filippi ti odio. Per un’ecologia dell’immaginario televisivo (CaratteriMobili 2012), Filosofia dell’Osceno televisivo. Pratiche dell’odio contro la tv del nulla (Mimesis 2013), Clinica della tv. I dieci virus del Tele-Capitalismo (Mimesis 2015), Il sangue e lo schermo. Lo spettacolo dei delitti e del terrore. Da Barbara D'Urso all'ISIS (Mimesis 2017), Veri falsi (Mimesis 2020 – collettanea di AA.VV.), Covideocracy (Male edizioni 2020). È stato visiting professor alle università di Modena, Pontificia di Napoli, Varese, Roma La Sapienza, Roma Tre, e all'Accademia di Belle Arti di Brera. Negli ultimi anni ha collaborato in Cultura con il portale-tv del Messaggero, l’Unità, la Notizia, il mensile Vita, l'agenzia Prima Pagina News.