Oreste Scalzone
  1 risultati

Il nome di Oreste Scalzone è associato nel ’68 alla “Battaglia di Valle Giulia” e alla panca fascista che gli piove addosso da una fi nestra della facoltà di Legge a Roma. Nel ’69 partecipa alla fondazione di Potere Operaio e, nel decennio successivo, è sempre in mezzo, nell’arcipelago autonomo, all'onda lunga della rivolta sociale a epicentro operaio. Arrivata la risposta statale ai “dieci anni che sconvolsero il mondo”, è arrestato nella retata giudiziaria del 7 aprile ’79. Ammalatosi, sarà scarcerato quasi in articulo mortis. Nell’81 fugge in Francia, dove con altri e altre si batte contro le estradizioni, per un asilo indifferenziato e incondizionato, propugnando al contempo l'amnistia “per tutti e ciascuno”. Nel 2007 matura la prescrizione della pena. Vive da allora una “pendolarità” tra Parigi e varie città italiane. Partecipa ad attività rivoltose e solidali, nel vario campo di un comunismo radicale, autonomo, libertario.