Jean Baudrillard

Cyberfilosofia

Informazioni
Collana: Minima Volti
2010, 45 pp.
ISBN: 9788857500300
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 6,00  € 5,70
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 4,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

Jean Baudrillard ha utilizzato molto spesso alcuni aspetti dell’immaginario fantascientifico post-human e post-moderno (avendo presente autori come James G. Ballard e Philip K. Dick). Universi paralleli creati dalle nuove tecnologie, individui che si confrontano con apparecchi seduttivi e macchinici, simulacri della contemporaneità, automi e robot: ecco parte di quell’universo patafisico che il filosofo scandaglia puntualmente. Il reale, in questo universo “retto dal principio di simulazione”, non può che superare il suo presunto modello, il simulacro, di cui diventa semplicemente una sbiadita memoria, un “oggetto perduto” o meglio un “alibi”.

 

Jean Baudrillard (Reims, 1929 – Parigi, 2007) è stato uno dei più influenti pensatori post-moderni, in particolare per la sua critica alla società dei consumi. Tra le sue opere, alcune delle quali considerate dei classici del Novecento, ricordiamo: Lo scambio simbolico e la morte; L’agonia del potere; Simulacri e impostura; Il sistema degli oggetti.

Recensioni

Ginevra Cerrina Feroni, Il Dubbio, 2 dicembre 2020
"Noi sbagliamo e cosi? siamo superiori alle macchine"
Leggi la recensione