Pierre Dalla Vigna

La pattumiera della storia

Beni culturali e società dello spettacolo

Informazioni
Collana: Eterotopie
2012, 148 pp.
ISBN: 9788857501000
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

I beni culturali, invenzione tutta occidentale – e relativamente recente – nella storia delle idee, racchiudono in sé una stratificazione di significati notevole: da un lato il concetto di bene proprio del platonismo, di natura essenzialmente spirituale; dall’altro l’idea di bene in senso economico, in cui “valore” è essenzialmente il capitale incorporato in un certo oggetto. Proprio l’Italia, Paese dove la tutela dei beni archeologici, monumentali e artistici è stata attuata per la prima volta già in epoca medievale, si accinge ora a vendere i suoi reperti (definiti da un Ministro della Repubblica “il nostro petrolio”) al miglior offerente. Si tratta di un mutamento radicale di paradigma, che sembra segnare la vittoria irreversibile dell’economia di mercato su ogni altro approccio. A tale mutamento, che si auspica essere non irreversibile, questo libro è dedicato.

Pierre Dalla Vigna è ricercatore di Estetica presso la Facoltà di Beni Culturali dell’Università degli Studi di Bologna, sede di Ravenna. Ha all’attivo varie pubblicazioni, tra le quali si ricorda: L’opera d’arte nell’età della falsificazione (1987, 20012); A partire da Merleau-Ponty. L’evoluzione delle concezioni estetiche merleau-pontyane nella filosofia francese e negli stili dell’età contemporanea (2002, 20082).