Damiano Palano

Volti della paura

Figure del disordine all'alba dell'era biopolitica

Informazioni
Collana: Eterotopie
2010, 130 pp.
ISBN: 9788857502182
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento, un gruppo consistente di medici, criminologi, scienziati sociali e romanzieri si impegnò in un’ossessiva esplorazione del «sottosuolo» delle grandi metropoli europee. Quell’indagine doveva ritrovare soprattutto nella «folla» la minaccia costante, l’incubo terrificante, il nemico irriducibile della civiltà europea. Si trattava, per molti versi, dell’eterna «paura delle masse». Ma, probabilmente, si trattava anche di un processo più complesso, che andava a modificare la tradizionale visione del disordine sociale. Mentre ‘condensava’ nei volti della folla le proprie paure, la belle époque produceva infatti un’immagine del nemico in larga parte inedita. Un’immagine che, proprio all’alba della grande trasformazione biopolitica, collocava il piano del conflitto nelle profondità psichiche di ciascun individuo.

 

Damiano Palano è Professore associato di Scienza politica e insegna presso la Facoltà di Scienze politiche dell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Tra i suoi lavori, Il potere della moltitudine (Milano 2002); Geometrie del potere (Milano 2005); Frammenti di potere (Roma 2009); La democrazia senza qualità (Trento, 2010); Fino alla fine del mondo (Napoli 2010).