Mario De Gaspari

Malacittà

La finanza immobiliare contro la società civile

Informazioni
Collana: Eterotopie
2010, 170 pp.
ISBN: 9788857503066
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La finanziarizzazione delle città non mette a rischio solo l’ambiente urbano, depauperando il territorio e disgregando le basi della comunità civile. In pericolo sono i fondamentali stessi dell’economia nazionale, i risparmi dei cittadini, il basso indebitamento delle famiglie, la struttura produttiva del paese. Tutti i discorsi disciplinari cedono il passo all’economia. L’urbanistica stessa è ormai una lingua morta. Occorre allora fondere i linguaggi dell’urbanistica e dell’economia. Non per urbanizzare di più, ma per urbanizzare di meno. L’economia della città può contribuire insieme alla rinascita economica e alla rinascita ambientale. In Italia vi sono stati esempi significativi di buona finanza. Anche nel settore immobiliare. Oggi occorre una visione d’insieme, che guardi contemporaneamente al patrimonio sociale presente nelle nostre città e alla necessità di recidere la “mostruosa fratellanza siamese” che lega inestricabilmente gli istituti di credito, e quindi i risparmi dei cittadini, e gli avventurieri immobiliari che si sono impadroniti delle città.

 

Mario De Gaspari, nato a Milano nel 1951, laureato in Filosofia all’Università Statale, psicologo, ha insegnato Pedagogia nella Scuola di servizio sociale del Comune di Milano. È docente di Fondamenti di counselling e interventi nella comunità e nelle organizzazioni alla Academy of Behavioural Sciences di Reggio Emilia. È stato sindaco di Pioltello dal 1997 al 2006 e consigliere della Provincia di Milano dal 2004 al 2009. Recentemente ha pubblicato Il malessere della città. Finanza immobiliare e inquietudini urbane, ExCogita Editore, Milano, 2009