Mirko Di Bernardo

I sentieri evolutivi della complessità biologica

nell’opera di S. A. Kauffman

Informazioni
Prefazione di: Giuseppe Tanzella-Nitti
Postfazione di: Carlo Cirotto

Collana: Filosofie
2011, 466 pp.
ISBN: 9788857504131
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 30,00  € 28,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il volume costituisce una monografia integrale dell’opera di S. A. Kauffman, uno dei padri della teoria della complessità biologica, in cui vengono sviluppati tutti gli aspetti del suo lungo cammino di ricerca, vale a dire, la teoria delle reti booleane autonome stocastiche, la teoria dell’auto-catalisi, il mistero dell’ontogenesi, la teoria dell’agente autonomo, il concetto di cicli di lavoro termodinamico, l’organizzazione propagantesi e la teoria dell’informazione istruttiva. Il testo, però, specialmente nella parte finale, descrive in modo dettagliato anche altre frontiere della biologia, ovverossia i nuovi scenari aperti dalla biologia sistemica, da un lato, e dalla genomica funzionale, dall’altro. Il volume, quindi, a partire dalle investigazioni scientifiche e dalle esplorazioni metodologiche di Kauffman, mette in luce il fatto che, oggi, la nuova sfida della teoria della complessità consiste nell’ambizioso progetto di elaborare una teoria dell’informazione a carattere semantico (una nuova teoria algoritmica) capace di interpretare il misterioso linguaggio della vita e quindi i processi profondi di auto-organizzazione. Pertanto, con nessuna pretesa di esaustività, il lavoro costituisce una sorta di cammino lungo i sentieri evolutivi della complessità biologica, un cammino, vale a dire, che si propone di esaminare i vari modelli interpretativi, via via elaborati da diversi studiosi, al fine di sondare le presunte “colonne d’Ercole della biologia contemporanea”, ovvero le misteriose procedure dell’auto-organizzazione.

Mirko Di Bernardo (1984) è laureato in Filosofia della Scienza ed è dottorando presso l’Università di Roma “Tor Vergata”. Vincitore del Premio SEFIR 2009, attualmente collabora con alcune riviste specialistiche approfondendo temi legati alla filosofia della biologia, alla bioetica ed alle scienze bio-educative. Tra le sue pubblicazioni: Per una rivisitazione della dottrina monodiana della morfogenesi autonoma alla luce dei nuovi scenari aperti dalla post-genomica, Dialegesthai. Collana di ricerche filosofiche (Roma, 2007).