Hikikomori e adolescenza

Fenomenologia dell’Autoreclusione

Informazioni
Collana: Frontiere della psiche
2011, 152 pp.
ISBN: 9788857505176
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Ragazzi che si isolano dal mondo, auto-reclusi tra le pareti della loro stanza, circondati da videogiochi computer e fumetti. Tra i comportamenti adolescenziali che creano disagio psichico in chi li pratica e in chi sta loro vicino, senza dubbio l’“Hikikomori” – che in giapponese significa “isolarsi, ritirarsi” – e, più in generale, l’Autoreclusione, stanno diventando, negli ultimi anni, oggetto di indubbio spunto di riflessione e di studio. Questo tipo di espressione di disagio della nostra civiltà, così come molte altre di pertinenza dell’età giovanile, richiedono un tipo di analisi che non riduca tali fenomeni a “indice di follia” – così come accade già per i tentativi di suicidio, le fughe, i disturbi del comportamento alimentare, i comportamenti autolesivi o altri tipi di comportamento a rischio comuni fra le giovani generazioni. Questo studio, primo in Italia sull’argomento, rilegge la sintomatologia Hikikomori, non solo come forma di lotta contro il male di vivere, che segnala l’inadeguatezza, soprattutto durante l’età adolescenziale, della parola e del pensiero, ma anche in un’ottica trans-culturale, inquadrandolo nelle complesse coordinate dell’onore e della vergogna della cultura giapponese.

Giulia Sagliocco psichiatra, psicoterapeuta, docente e ricercatore di psicologia dell’età evolutiva presso la Scuola Sperimentale per la Formazione alla Psicoterapia e alla Ricerca nel Campo delle Scienze Umane Applicate – A.S.L. NA/1, Napoli.

Interventi di:
Cristina Bartolomeo e Elvira Improta
Marcello De Rogatis, Gaetano Pinto e Salvatore Sarno
Maria Grazia Ciuferri e Francesca Mancini
Francesco Grieco e Edoardo Vivard
Monica Gemelli e Carlo Pastore
Carla Ricci
Giulia Sagliocco
Giorgio Trojano