Francesco Cattaneo

Domandare con Gadamer

Cinquant’anni di Verità e metodo

Informazioni
Collana: Filosofie
2011, 244 pp.
ISBN: 9788857505404
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Verità e metodo costituisce senza dubbio un classico del pensiero novecentesco. In quanto tale esso continua a rivolgersi a noi, a interpellarci e ad alimentare il nostro domandare. Ma in cosa consiste, oggi, la sua attualità? E qual è la sua collocazione nel contesto più ampio costituito, da una parte, dall’articolazione complessiva del pensiero di Gadamer e, dall’altra, dal panorama plurivoco del Novecento filosofico? Il cinquantesimo anniversario dall’uscita di Verità e metodo (1960-2010) è sembrato l’occasione più propizia per procedere a una messa a fuoco di tali questioni attraverso il contributo di un gruppo di specialisti e cultori di Gadamer. In particolare, il volume raccoglie saggi di Giuliana Gregorio, Stefano Marino, Mariannina Failla, Giovanni Matteucci, Carlo Gentili, Francisco Arenas-Dolz, Dietmar Koch, Rosa Maria Marafioti, Annamaria Contini e Francesco Cattaneo.

 

Francesco Cattaneo (1978) collabora con la cattedra di Estetica del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Bologna, dove si occupa di filosofia tedesca tra Ottocento e Novecento. Ha pubblicato Terrence Malick. Mitografie della modernità (2006), Luogotenente del nulla. Heidegger, Nietzsche e la questione della singolarità (2009) e La potenza del negativo. Saggi sulla storicità dell’esperienza (2010). Ha inoltre curato l’edizione italiana di Werner Herzog, Incontri alla fine del mondo. Conversazioni tra cinema e vita (2009) e co-curato I sentieri di Zarathustra (2009).

 

Carlo Gentili (1951) è professore ordinario di Estetica all’Università di Bologna. Tra le sue ultime pubblicazioni: Ermeneutica e metodica. Studi sulla metodologia del comprendere (1996), A partire da Nietzsche (1998), Nietzsche (2001; ed. spagnola, 2004), La filosofia come genere letterario (2003), Il tragico (in collab. con G. Garelli, 2010), Nietzsches Kulturkritik zwischen Philologie und Philosophie (2010). Ha curato, insieme a C. Nielsen, il volume Der Tod Gottes und die Wissenschaft. Zur Wissenschaftskritik Nietzsches (2010).

 

Stefano Marino (1976) collabora con la cattedra di Estetica del Dipartimento di Filosofia dell’Università di Bologna, dove si occupa di forme del pensiero etico ed estetico contemporaneo. Ha pubblicato Ermeneutica filosofica e crisi della modernità. Un itinerario nel pensiero di Hans-Georg Gadamer (2009) e Un intreccio dialettico. Teoresi, estetica, etica e metafisica in Theodor W. Adorno (2010). Ha inoltre co-curato I sentieri di Zarathustra (2009) e scritto saggi su Kant, Heidegger, Gadamer, Adorno e Rorty.