Alessandra Pantano

Dislocazione

Introduzione alla fenomenologia asoggettiva di Jan Pato?ka

Informazioni
Collana: Filosofie
2011, 248 pp.
ISBN: 9788857506227
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Dopo la fondazione della fenomenologia di Husserl e la modificazione ontologica di Heidegger, Jan Pato?ka si interroga sulla possibilità (e necessità) di una nuova fenomenologia che indaghi la realtà nella sua manifestazione. Negli anni settanta elabora la fenomenologia asoggettiva che, per indagare i principi della sfera fenomenica, disloca la soggettività da quel fondamento ultimo sul quale era stata posta. Che cosa accade nel momento in cui l’esistenza non si trova più là dove era prima? Al centro della riflessione della fenomenologia asoggettiva di Jan Pato?ka sta quindi, senza contraddizione, la soggettività e il suo senso d’essere. Uno dei maggiori contributi di questa ricerca sta nella concezione dinamica dell’esistenza; interrogandosi infatti sul ruolo della soggettività nella manifestazione e nella chiarezza del mondo è emerso il movimento originario della fenomenicità, da cui tutto ha origine e sviluppo.

 

Alessandra Pantano è specialista della fenomenologia di Jan Pato?ka. Al suo pensiero ha dedicato saggi in riviste e volumi collettivi e ha curato Il mondo naturale e la fenomenologia (2003). Si occupa inoltre di pensiero femminile e collabora, presso l’Università di Verona, con la comunità filosofica di Diotima: sul pensiero della differenza ha pubblicato Contaminazioni. Il pensiero della differenza in Francia (2008).