Alexandre Kojève

Oltre la fenomenologia

Recensioni (1932-1937)

Informazioni
A cura di: Giampiero Chivilò

Collana: Volti
2012, 184 pp.
ISBN: 9788857508771
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Alexandre Kojève è famoso per la sua straordinaria conoscenza della filosofia hegeliana. Ma tanti sono ancora gli aspetti poco noti del pensiero dell’autore russofrancese. Questo libro raccoglie saggi di Kojève, in parte inediti, essenzialmente dedicati a un altro grande della storia della filosofia: Martin Heidegger. In cinque anni, tra il 1932 e il 1937, Kojève fa comparire sulla rivista “Recherches philosophiques” alcune di queste recensioni, mai integralmente pubblicate prima in italiano. Opere dense che affrontano il cuore della fenomenologia, mettendola a confronto con metafisica e ontologia. Una rilettura della peculiare interpretazione “umanistica” del pensiero di Heidegger. Un’opera che diventa dialogo a tre tra Kojève, Hegel e Heidegger. Una nuova, imprescindibile, operazione ermeneutica che ridefinisce le categorie cardine di Io, tempo,
azione e “realtà umana”.

Alexandre Kojève (1902-1968) filosofo russo naturalizzato francese, ha segnato la storia della filosofia del Novecento con la sua Introduzione alla lettura di Hegel (1947). In opere e scritti, per gran parte rimasti a lungo inediti, emerge un confronto con interlocutori di primo piano quali (lo zio) Kandinskij e i filosofi Koyré, Bataille, Weil, Strauss e Schmitt. Nel dopoguerra fu nominato Cavaliere della Legion d’Onore in quanto funzionario del Ministero francese dell’Economia.

Giampiero Chivilò è attualmente impegnato in un dottorato di ricerca in filosofia all’Università Ca’ Foscari di Venezia dove prepara una tesi sulla filosofia di Alexandre Kojève.