Alfred North Whitehead

Natura e vita

Informazioni
A cura di: Marco Ciardi
Traduzione di: Mariachiara Di Matteo

Collana: Filosofia/Scienza
2012, 64 pp.
ISBN: 9788857508979
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 8,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Alfred North Whitehead è stato uno dei grandi logici e matematici del Novecento. Assieme a Bertrand Russell ha dato vita ai celebri tre volumi dei Principia Mathematica, pubblicati fra il 1910 e il 1913. Nonostante ciò, Whitehead, nell’ambito della sua attività filosofica, ha duramente criticato l’uso indiscriminato dell’astrazione logico-matematica come strumento privilegiato per la conoscenza della realtà. Non sorprende, quindi, che l’analisi del rapporto fra natura e vita, uno dei momenti centrali dell’opera di Whitehead, sia diventata, a partire dagli anni ’70 del Novecento, un punto di riferimento per studiosi e intellettuali attenti all’emergere delle questioni ecologiche e ambientali, e impegnati nella revisione delle basi concettuali dell’economia neoclassica. La lettura di questo testo e l’introduzione ad esso dedicata ci fanno capire perché.

Alfred North Whitehead (1861 – 1947), logico, matematico e filosofo, dal 1914 fu docente di matematica applicata all’Imperial College of Science and Technology a Kensington. Membro della Royal Society e della British Academy, nel 1924 si trasferì negli Stati Uniti per insegnare filosofia all’Università di Harvard, dove lavorò fino al 1937. Nature and Life contiene il resoconto di due conferenze tenute da Whitehead all’Università di Chicago nel 1933 e costituisce una brillante sintesi delle sue idee in campo scientifico e filosofico.

Marco Ciardi è Professore Associato di Storia della Scienza e delle Tecniche all’Università di Bologna. Tra le sue pubblicazioni più recenti: Esplorazioni e viaggi scientifici nel Settecento (Milano, BUR, 2008); Reazioni tricolori. Aspetti della chimica italiana nell’età del Risorgimento (Milano, FrancoAngeli, 2010); Le metamorfosi di Atlantide. Storie scientifiche e immaginarie da Platone a Walt Disney (Roma, Carocci, 2011).

Mariachiara Di Matteo frequenta la Scuola di Dottorato in Discipline Umanistiche presso l’Università di Pisa. Si occupa in particolar modo dell’analisi dei rapporti tra scienza e tecnologia fra Otto e Novecento, e dell’esame delle fonti di archivio relative a tale argomento.