Riccardo Corsi

Incroci simbolici

Informazioni
Collana: Filosofie
2012, 224 pp.
ISBN: 9788857509655
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Solo l’anima disarmata, di fronte a se stessa e alle cose, esiste veramente. In un mondo dominato dalle immagini che fine hanno fatto le immagini? Che cos’è un’immagine? Abbiamo il diritto di chiamare così quelle che proliferano nel mare virtuale che dagli schermi ci sommerge e distrae? Se esse fossero un’altra cosa, appartenessero ad altro… Al silenzio, alla nuvola che passa lenta e maestosa sopra di noi. Al miracolo del cielo stellato. Bisogna credere alla forza misteriosa del linguaggio per amare la natura e difenderla nella sua interezza (vita-morte, visibile-invisibile). In questo romanzo un gatto virgiliano che viene dalla terra degli angeli e uno strano centauro, camminano insieme. All’inferno e in paradiso. Sulla Terra. Questi tre luoghi sono forse stati, percezioni diverse, di un unico luogo. È necessario coltivare un’anima forte per fare fronte ai giorni che viviamo e a quelli che verranno. La vera resistenza comincia nell’interiorità. “Ma per camminare dentro il bosco l’uomo deve scendere dal palco, abbandonarlo. Deve diventare partigiano della terra”.

Riccardo Corsi (Roma 1967) – Insegna Italiano agli stranieri. Ha pubblicato una raccolta di racconti, Il sillabico sangue, Gazebo, Firenze 2009. Nel 2010 ha tradotto dal francese un testo di Albert Camus inedito in lingua italiana, La Posterità del sole per la rivista bolognese «In forma di parole» diretta da Gianni Scalia. Nel 2012 traduce dal francese, per l’editore marchigiano Italic, uno scritto di Gabriel Bounoure su Arthur Rimbaud, Il silenzio di Rimbaud. Dirige insieme a Simone Massa e Domenico Scalzo la collana «Portatori d’acqua» presso lo stesso editore.