Jorge Luis Borges

La cecità - L'incubo

Informazioni
Collana: Minima Volti
2012, 64 pp.
ISBN: 9788857510651
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 3,90  € 3,71
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La cecità e L’incubo sono i titoli di due conferenze che Borges pronunciò nell’estate del 1977 nel Teatro Coliseo di Buenos Aires. Nella prima, con la delicatezza tipica del suo incedere e in compagnia di Omero, Milton o Joyce (ciechi illustri), Borges ci conduce in un viaggio al tempo stesso personale e letterario attraverso i colori e i suoni, le luci e le ombre che scaturiscono da una vita immersa nell’oscurità. Nella seconda, Borges invita il lettore a ricreare assieme a lui un affascinante percorso tra presunte etimologie, ricordi personali e celebri sogni letterari, sostenendo infine che gli incubi, tremendi e affascinanti per definizione, sarebbero in realtà il frutto di una delle più antiche attività estetiche di cui è capace l’essere umano.

Jorge Luis Borges (Buenos Aires 1899 - Ginevra 1986) è considerato uno dei maestri della letteratura del Novecento. La sua scrittura, attraverso una finissima erudizione, svela un universo simbolico nel quale sfumano i confini tra il reale e il fantastico, configurando affascinanti ontologie utopiche e grammatiche immaginarie. Tra le sue opere in prosa spiccano Finzioni (1944) e L’aleph (1949), tra quelle in versi Elogio dell’ombra (1969) e L’oro delle tigri (1972).