Johann Friedrich Herbart

Punti principali della metafisica

Informazioni
A cura di: Renato Pettoello

Collana: Ricercare
2012, 114 pp.
ISBN: 9788857512242
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Gli Hauptpunkte der Metaphysik, pubblicati per la prima volta nel 1806, in un’edizione fuori commercio e poi, in seconda edizione, nel 1808, costituiscono una sorta di manifesto programmatico del realismo critico herbartiano e della sua battaglia contro l’Idealismo. La brevità di questo libriccino non deve infatti trarre in inganno. Nonostante la sua concisione e laconicità, che non concedono nulla al lettore, esso presenta un’esposizione ormai matura e completa dei punti principali della metafisica herbartiana. Col suo caratteristico stile essenziale e tagliente, sorretto da grande rigore metodologico, Herbart analizza puntualmente alcuni dei problemi metafisici che sono tornati prepotentemente al centro del dibattito filosofico contemporaneo. Dibattito che avrebbe tutto da guadagnare dalla conoscenza di questo pensatore ormai quasi dimenticato.

Johann Friedrich Herbart (1776-1841) fu per breve tempo allievo di Fichte a Jena, ma ben presto se ne distaccò, diventando uno dei più decisi oppositori dell’Idealismo. Insegnò a Königsberg, sulla cattedra che era stata di Kant e a Gottinga ed esercitò un profondo influsso sulla filosofia e sulla scienza della seconda metà dell’Ottocento e del primo decennio del Novecento. Tra le sue molte opere importanti, si possono ricordare qui la Psychologie als Wissenschaft (1824-1824), la Allgemeine Metaphysik (1828-1829) ed il fortunatissimo Lehrbuch zur Einleitung in die Philosophie (1813, 18374).

Renato Pettoello insegna storia della filosofia contemporanea presso l’Università degli Studi di Milano.