Walter Mignolo

L'idea di America Latina

Geostoria di una teoria decoloniale

Informazioni
Collana: Idee d’America Latina
2012, 206 pp.
ISBN: 9788857513058
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Il termine “America Latina” suggerisce l’esistenza di un’America che è “latina” e di un’altra che non lo è. Ma oggi quaranta milioni di latinos vivono negli Stati Uniti. Qual è, o meglio, dove è allora l’America Latina? Walter Mignolo è uno dei più famosi teorici del pensiero decoloniale oggi. Quel movimento intellettuale che ha ripensato il rapporto culturale con l’Occidente dominante e l’ha messo in crisi. In questo vibrante manifesto geopolitico, Walter Mignolo recupera l’idea di “latinità” e ne analizza la storia dalla nascita, ai giorni nostri. Le élites iberoamericane del Novecento hanno manipolato questa idea per mantenere un’egemonia politica e culturale. Ma oggi più che mai i giochi si sono riaperti. Con un’appassionata rivalutazione della storia delle popolazioni indigene, l’enorme contributo della componente africana l’autore rimette in gioco la nostra idea fissa delle due Americhe. La conclusione è una straordinaria proposta di un progetto politico e culturale capace di fare dei popoli del continente i protagonisti del loro destino.

Walter Mignolo è uno dei più importanti teorici del pensiero decoloniale latinoamericano. Di origine argentina, insegna alla Duke University di Durham (Carolina del Nord), dove dirige il Centro di Global Studies and Humanities. Tra le sue pubblicazioni più significative, tradotte in molte lingue, The Darker Side of The Renaissance: Literacy, Territoriality and Colonization (1995); Local histories/Global Designs: Coloniality, Subaltern Knoweldge and Border Thinking (2000) e The Darker Side of Western Modernity: Global Futures, Decolonial Options (2011).