Ruggero D'Alessandro

Le messaggere epistolari femminili attraverso il ‘900

Virginia Woolf, Hannah Arendt, Sylvia Plath

Informazioni
Collana: Filosofie
2013, 186 pp.
ISBN: 9788857513737
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La letteratura aiuta a vivere bene, a capire meglio la società e la storia; dunque ad essere migliori. Questo volume cerca di raccontare alcuni momenti di tre grandi scrittrici, accomunate dal loro essere donne, anticonformiste, libere, sensibili ai dolori e alle gioie dell’essere al mondo. Un racconto a tre voci attraverso le loro lettere, in un tempo ancora lontano dall’omologazione tecnologica dell’oggi. I romanzi della Woolf, i saggi della Arendt, le poesie della Plath fanno luce su un’umanità in difficile equilibrio fra modo di essere e società circostante. Il resistere alla violenza e all’irreggimentare persone, rapporti umani, culture si fa coraggiosa ostinazione a coltivare uno sguardo altro. Ma al di là di malattia e follia, dolore e isolamento restano le loro preziose raccolte di tracce per riflettere coltivando bellezza, speranza e orgoglio di umani e soprattutto di donne.

Ruggero D’Alessandro (Palermo, 1962), laureatosi in legge e poi in scienze politiche, si trasferisce nel 1993 a Lugano (Svizzera), dove lavora come quadro nel settore sociale della pubblica amministrazione. Conseguito nel 2002 il dottorato in sociologia, negli anni successivi pubblica sei volumi e una trentina di saggi su riviste italiane e svizzere. I suoi interessi spaziano dalla sociologia della politica alla storia contemporanea, dalla storia della psichiatria a quella del pensiero sociologico, alla sociologia della cultura. Nel 2010 e 2011 è docente a contratto presso l’Università dell’Insubria (sede di Varese). Nel 2013 usciranno i volumi: Le sfingi e i ragni. Crisi dei partiti e sviluppo dei movimenti nell’era globale, Il genio precario. Per un ritratto di Walter Benjamin e la traduzione francese (dell’autore e rivista da Anna Clara Oristano) di La comunità possibile. La democrazia consiliare in Rosa Luxemburg e Hannah Arendt. Nel 2011 ha pubblicato il romanzo La stagione delle sabbie.