Paola Gandolfi

Rivolte in atto

Dai movimenti artistici arabi a una pedagogia rivoluzionaria

Informazioni
Collana: Eterotopie
2013, 176 pp.
ISBN: 9788857513959
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il testo affronta le “primavere arabe” attraverso il contributo “rivoluzionario” dei movimenti artistici. Un’analisi originale su spazi di costruzione del cambiamento che hanno contribuito a far esplodere le rivolte. L’idea alla base del libro è che la produzione artistica avesse già espanso orizzonti creativi capaci di supporre alternative rivoluzionarie. Una geografia immaginativa centrata su idee di libertà, dignità e giustizia sociale e attraversata da una gioventù scolarizzata, “invisibile” agli immaginari della riva nord del Mediterraneo. Attraverso un’analisi del caso tunisino, l’obiettivo è di cogliere le creazioni dei movimenti artistici giovanili: anche ora, in questa delicata e difficile fase di transizione, laddove divengono contesti esemplari per misurare il grado di mantenimento dello spazio pubblico e di pratiche di partecipazione . Il libro sollecita inoltre un ripensamento della pedagogia, in relazione alla contemporaneità e alla dimensione transnazionale. I processi rivoluzionari arabi permettono cioè di riaprire il dibattito intorno all’urgenza di pratiche pedagogiche capaci di confrontarsi con l’inedito, nella stimolante complicità con i nuovi movimenti artistici del Maghreb.

Paola Gandolfi, arabista, è ricercatrice in Pedagogia Generale e Sociale presso il Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università di Bergamo, dove insegna “Politiche educative dei paesi arabo-islamici del Mediterraneo”. Le sue ricerche più recenti vertono intorno alle interrelazioni tra pedagogia, società, cultura nel Maghreb e nei contesti delle migrazioni transnazionali. Attualmente si occupa del ruolo degli spazi informali di apprendimento di ”culture del cambiamento”nei paesi maghrebini e delle nuove sfide educative in relazione ai processi rivoluzionari. Il suo ultimo libro è La sfida dell’educazione nel Marocco contemporaneo (2010).