Luca Marchetti

Il corpo dell'immagine

percezione e rappresentazione in Wittgenstein e Wollheim

Informazioni
Collana: Filosofie
2012, 130 pp.
ISBN: 9788857515007
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Il vedere-come di Wittgenstein e il vedere-in di Wollheim sono la chiave di lettura per ripensare la questione dell’immagine. Nel rapporto tra percezione e rappresentazione si innervano, infatti, molte questioni estetiche e artistiche. Se il vedere-come è caratterizzato da un paradossale rapporto di identità-differenza, anche in Wollheim la nozione di ‘duplicità’ della nostra esperienza di un’opera d’arte può essere letta produttivamente, facendo emergere quella distanza tra ‘cosa’ e ‘immagine’, o tra arte e realtà, che costituisce il carattere d’immagine dell’immagine. In un’opera, infatti, è in gioco qualcosa che manifesta solo attraverso lo schiudersi di un materiale sensibile. Di qui l’attenzione di Wittgenstein e di Wollheim, seppur nelle differenze, al corpo sensibile dell’immagine.

Luca Marchetti insegna Storia dell’estetica nella Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma “La Sapienza”. Si è occupato del rapporto tra estetica, epistemologia e arte, in particolare nella filosofia angloamericana. Tra le sue pubblicazioni: Arte ed estetica in Nelson Goodman (Palermo, 2006); Oltre l’immagine. Rappresentazione e filosofia in Wittgenstein e Rorty (Milano, 2009); Oggetti semi-opachi. Sulla filosofia dell’arte di Arthur C. Danto (Milano, 2009); L’oggetto nella pratica artistica (con G. Di Giacomo, “Paradigmi”, 2, 2010).