Delfo Del Bino

Massoneria e giustizia

Principi, valori e diritto nel pensiero della Libera Muratoria Universale

Informazioni
Introduzione di: Agostino Carrino
Postfazione di: Claudio Bonvecchio

Collana: Il flauto magico
2013, 172 pp.
ISBN: 9788857515939
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 16,00  € 15,20
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il libro raccoglie le opinioni ed il relativo dibattito, svoltosi in via epistolare moderna (e-mail) tra Delfo Del Bino (massone di antica data) e Morris L. Ghezzi (Gran Maestro Onorario e Grande Oratore), due esponenti di rilievo del Grande Oriente d’Italia, la maggiore Istituzione massonica italiana, intorno a temi e problematiche libero muratorie. Quale è il contenuto della Tradizione iniziatica libero muratoria? La ritualità è normativa al pari, se non superiore, di Costituzione e Regolamento? Esiste una giustizia massonica? Come si rapporta con la giustizia civile e statale? Quale rapporto esiste tra religione, anticlericalesimo e massoneria? Cosa significa essere atei?
Cosa pensa la massoneria della chiesa cattolica? Quale futuro per la massoneria come istituzione iniziatica ed esoterica tradizionale? Questi ed altri quesiti vengono affrontati e discussi nel libro con valutazioni spesso contrastanti. Nel dialogo tra i due Autori emergono varie posizioni e prospettive anche divergenti, ma tutte egualmente rilevanti nella costruzione del pensiero massonico, il quale, essendo pluralista e relativista, si arricchisce nella molteplicità e nelle diversità e non nelle omogeneità conformiste.

Delfo Del Bino, classe 1923. Dal 1950 ha seguito la carriera universitaria nella Facoltà di Architettura, presso la Cattedra di Fisica Tecnica ed Impianti. Ha conseguito la libera docenza in Igiene Edilizia e, successivamente, ha istituito la Cattedra di Igiene Ambientale presso l’Istituto di Tecnologia dell’Università di Firenze, restandone titolare fino al 1993, anno del pensionamento. Dagli anni ’50 fino al 2010 ha esercitato la professione di architetto. Dal 1970 è membro del Grande Oriente d’Italia, nel quale dal 1982 al 1990 ha partecipato alla Giunta del Gran Maestro Armando Corona, in qualità di Primo Gran Sorvegliante. Dal 1990 al marzo 1994 è stato direttore della rivista Hiram. Nel corso degli anni ha pubblicato diversi libri e saggi, tra i quali è opportuno ricordare: Sentieri di Crinale ed Il Riuso Edilizio, nonché Tempo Città Architettura, Le Rivoluzioni in Architettura, Urbanistica Che Passione, Città e Aree Metropolitane, Decostruttivismo e Architettura, Lettera a un Cittadino. In particolare, tra i saggi di ispirazione massonica vanno menzionati: Massoneria e Società, Gli Iniziati di Kronos, un racconto intitolato Virgilio e due recentissimi libri, nei quali prevalgono le proprie riflessioni di una vita: La Libertà (2011) e La Verità (2012).

Morris L. Ghezzi, è professore ordinario di Filosofia e Sociologia del Diritto presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Milano, ha insegnato Teoria Generale del Diritto, Sociologia della Devianza e Sociologia del Lavoro in varie Università italiane ed estere ed è avvocato iscritto presso il Foro di Milano. Presidente della Lega Internazionale per i Diritti dell’Uomo e del Comitato Scientifico dell’Associazione Italiana Avvocati d’Impresa, nonché consigliere della Società Umanitaria. E’ stato componente della Commissione ministeriale di studio per la riforma del processo civile. Esperto di indagini demoscopiche e sociologiche, ha ricoperto diversi incarichi gestionali e direttivi all’interno di istituti di ricerca pubblici e privati. Autore di numerose ricerche sul campo e di saggi sulla metodologia empirica di ricerca sociale, sul potere, sulla devianza e sull’uso del diritto come strumento di controllo sociale, fa parte da molti anni della redazione della rivista Sociologia del Diritto. Iscritto al Grande Oriente d’Italia da parecchi anni, ha ricoperto vari incarichi (Garante d’Amicizia per Parà e Colombia-Bogotà, Presidente della Corte Centrale, componente del Comitato Direttivo della rivista Hiram, Presidente della Giuria del Premio Giacomo Treves) attualmente è Gran Maestro Onorario e Grande Oratore. Per le edizioni di Mimesis ha pubblicato Il segno del Compasso (2005), Le Ceneri del Diritto (2007), La Scienza del Dubbio (2009) e La Leggenda dei Tordi Ubriachi (2011).