Informazioni
A cura di: Nicoletta Cusano

Collana: La voce del filosofo
2013, 70 pp.
ISBN: 9788857516479
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

CD (Emanuele Severino)
Per capire il senso ultimo del nostro tempo si deve capire il senso ultimo della «tecnica». Partendo da questa premessa, le lezioni di Emanuele Severino mostrano che la tecnica è destinata a diventare lo scopo delle forze di cui è attualmente mezzo e a dominare il nostro tempo. Si può comprendere tale «destinazione al dominio» solo se si risale alle origini greche delle tecnica, cioè a quell’affermazione filosofica della cosa come «ente» che radicalizza il senso prefilosofico della cosa quale «diventare altro». Tale radicalizzazione perfeziona ontologicamente l’isolamento della «terra» dal «de-stino» della verità. Tuttavia, come il «paradiso» della tecnica è destinato a non avere l’ultima parola, rivelandosi un «inferno» in cui la felicità realizzata è essenzialmente precaria, così anche l’isolamento è destinato a tramontare definitivamente.

Libro (Nicoletta Cusano)
Il libretto contiene tre brevi saggi. Nel primo, partendo dalla definizione di «tecnica», si analizza il rapporto tra la tecnica e le altre forze che si contendono il dominio planetario. Nel secondo la riflessione si sofferma sul rapporto mezzo-fine e spiega l’essenziale contraddittorietà dell’esser «mezzo» e dell’esser «fine» alla luce del loro fondamento ultimo: la logica contraddicentesi dell’agire. Nel terzo saggio, dopo aver mostrato che l’essenza della tecnica consiste nella posizione della necessaria superabilità di ogni contenuto del processo conoscitivo-produttivo, si riflette sulla vicinanza formale tra la «tecnica» e la «Gloria» severiniana e la si spiega come il modo alterato in cui la «verità» è presente nella «non verità».

Emanuele Severino (Brescia 1929) è tra i più profondi e originali pensatori del nostro tempo, già ordinario di Filosofia teoretica all’Università di Venezia, è professore emerito della stessa Università. Dal 2002 insegna Ontologia fondamentale alla facoltà di Filosofia dell’Università Vita-Salute San Raffaele. Accademico dei Lincei è autore di opere fondamentali tra le quali: La Struttura Originaria (1958), Studi di filosofia della prassi (1962), Essenza del nichilismo (1972, 1982), Destino della Necessità (1980), Oltre il linguaggio (1992), Tautòtes (1995), L’Anello del ritorno (1999), La Gloria (2001), Fondamento della contraddizione (2005), Oltrepassare (2007), La morte e la terra (2011). Per Mimesis ha pubblicato La follia dell’angelo (2006), Volontà Fede e Destino (2008), La guerra e il mortale (2010), Pòlemos (2012).

Nicoletta Cusano svolge attualmente attività di ricerca presso l’Università di Wuppertal e collabora con la cattedra di Ontologia fondamentale dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.