Paul Ricoeur

Ermeneutica delle migrazioni

Saggi, discorsi, contributi

Informazioni
A cura di: Renato Boccali

Collana: Volti
2013, 112 pp.
ISBN: 9788857516523
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il mondo globalizzato è solcato dai flussi migratori. L’altro vive accanto a noi e ci interroga. Di questa questione concreta eppure densa di spunti di riflessione si è occupato il grande filosofo Paul Ricoeur. Questo libro riunisce per la prima volta tutti i suoi testi su questo argomento. Maestro dell’ermeneutica, la scienza dell’interpretazione, Ricoeur approfondisce in direzione teoretica il concetto di alterità e di straniero, confrontandosi con il fenomeno storico delle migrazioni contemporanee. Da queste pagine dense, scritte in diversi periodi della situazione migratoria, emerge una vera e propria filosofia della migrazione. Speculazione e concretezza di analisi si uniscono fornendo un’occasione preziosa di riflessione, soprattutto perché proposta da un grande nome che ha fatto la storia della filosofia mondiale.

Paul Ricoeur (1913-2005) è una delle figure più significative del pensiero fenomenologico-ermeneutico contemporaneo. Dopo l’agrégation, è mobilitato nel 1939 e, prigioniero, inizia con Mikel Dufrenne la traduzione di Ideen I di Husserl. Insegna quindi al Collège Cévenol e successivamente all’Università di Strasburgo, Parigi-Sorbona, Parigi-Nanterre e infine alla Divinity School di Chicago. Amico di Emmanuel Mounier, collabora assiduamente alla rivista “Esprit”. Tra le sue numerose pubblicazioni si segnalano: Tempo e racconto I-II-III (1986-1988), Sé come un altro (1993), Amore e giustizia (2000), La memoria, la storia, l’oblio (2003), Percorsi del riconoscimento (2005), Il Giusto I-II (2005, 2007).

Renato Boccali è ricercatore presso l’Università IULM di Milano dove insegna Estetica. Tra le sue pubblicazioni:L’eco-logia del visibile. Merleau-Ponty teorico dell’immanenza trascendentale (2011), Le frontiere dell’alterità. Immaginari del prossimo, dell’estraneo, dell’esotico (eds. con P. Proietti, 2009), La narrazione come traccia. Percorsi e forme del raccontare attraverso lo sguardo del ‘900 (con A. Fioravanti, G. Saccoccio, 2002).