Graziano Pettinari

La misura dell'umano

Ontoteologia e differenza in Jean-Luc Marion

Informazioni
Collana: Filosofie
2014, 240 pp.
ISBN: 9788857516776
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La misura dell’umano e, conseguentemente, la dismisura del divino s’impongono in questo lavoro come i termini attraverso i quali ripercorrere la filosofia di J.-L. Marion quale è esposta in alcuni suoi primi scritti come L’idolo e la distanza e Dio senza essere. In essi il filosofo francese indaga la questione della fine della metafisica attraverso il problema della morte di Dio e dell’ontologia heideggeriana, nel segno della possibilità di un discorso su Dio in grado di emanciparlo tanto dai limiti ristretti del pensiero metafisico e dell’ontoteologia che lo riducono inevitabilmente a un «Dio», circoscritto da quelle virgolette che sono la cifra visibile nel corpo del testo scritto della misura dell’umano, quanto da quelli inediti di una differenza ontologica che si manifesta come un altro nuovo e inatteso ostacolo per la rivelazione. Unica via possibile sarà un pensiero del dono come messa fuori gioco della differenza stessa, conquistato attraverso un serrato confronto con E. Lévinas e J. Derrida.

Graziano Pettinari (Cuneo, 1969) insegna filosofia nelle scuole superiori. Ha pubblicato precedentemente Come se Dio non fosse. La questione dell’ateismo, il nichilismo e il problema del male, Torino 2005.