Harry Kessler

Viaggi in Italia

Appunti dai diari

Informazioni
Collana: Il quadrifoglio tedesco
2013, 440 pp.
ISBN: 9788857518756
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 32,00  € 30,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Questa scelta antologica dei corposi Diari di Harry Kessler raccoglie le impressioni registrate dall’autore durante i suoi diversi Viaggi in Italia, avvenuti tra il 1892 e il 1930. Pur presentando lacune anche di anni, gli appunti qui riuniti permettono di seguire l’evoluzione di questo poliedrico intellettuale, che si trovò a vivere anche nel nostro paese esperienze fondamentali per la sua maturazione di storico, storico dell’arte, politico e scrittore. Il volume offre una messe di informazioni e di competenti valutazioni relative a innumerevoli opere architettoniche, pittoriche e scultoree, presenta una serie di microritratti di personalità che ebbero ruoli di spicco nei campi più diversi, nonché uno spaccato della difficile situazione che si venne a creare fra vincitori e vinti alla fine della Prima Guerra Mondiale e che preparò il terreno all’avvento in Europa dei diversi fascismi.

Il conte Harry Kessler (1879-1937), nato a Parigi da una nobildonna di origini anglo-irlandesi e da un banchiere di Amburgo, era destinato ad avere una vocazione cosmopolita. Tipico enfant gâté, educato nelle migliori scuole inglesi e tedesche e abituato ai modi raffinati del bel mondo, il poliglotta Kessler non solo fu amante delle arti e loro instancabile promotore ma anche intelligente diplomatico e uomo politico – affiancò, fra l’altro, nella delegazione tedesca alla Conferenza di Genova del 1922 Walter Rathenau, di cui compose negli anni successivi una memorabile biografia. La sua vita inquieta lo portò a compiere numerosi viaggi, anche nel nostro paese, che Kessler amò come un museo a cielo aperto e come una terra dal paesaggio multiforme e incantevole. Morì in esilio semi-volontario a Lione.