Vladimir Solov'ev

Il destino della teocrazia

Informazioni
A cura di: Donatella Caristina

Collana: Abraxas
2014, 62 pp.
ISBN: 9788857519074
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 4,90  € 4,66
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

“Verranno giorni in cui nella cristianità si tenterà di risolvere il fatto salvifico in una mera serie di valori.”

Solov’ev ripensa il problema della teocrazia, applicando i suoi principi della sofiologia all’unità della Chiesa. La forza che darà all’evoluzione umana il contenuto di una teocrazia correttamente intesa e realizzata sarà la rivelazione del supremo mondo divino. Solo così sarà possibile sconfiggere l’Anticristo, ovvero defalsificare i nostri progetti e unire l’umanità al principio divino eterno. La vera unità non è un dato da conseguire, ma un dono originario offerto dalla persona di Cristo. In definitiva, è “opera della Sapienza che scopre e smonta tutti i sofismi e gli inganni dell’amor proprio e ci dà, per combattere, non le armi della nostra propria forza, ma la forza di Dio”.

Vladimir Solov’ev (1853-1900), profeta appassionato dell’ecumenismo, è stato un punto di riferimento per la successiva rinascita spirituale russa, agli inizi del XX secolo. La sua originale interpretazione filosofica pone l’essenza dell’Unitotalità e il concetto teologico di Divino-Umanità alla base dell’unità della Chiesa.