Raffaele Carbone

Différence e mélange in Montaigne

Mostri, metamorfosi, mescolamenti

Informazioni
Collana: Etica Identità interculturalità
2013,
ISBN: 9788857519579
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 28,00  € 26,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Questo libro indaga i concetti di “differenza” e di “mescolamento” negli Essais e nel Journal de voyage di Montaigne rintracciando le giunzioni che li raccordano. Il bordolese coglie nella differenza la qualità più universale delle cose, ma sfugge alla tentazione differenzialista che, in nome di un’esigenza di purezza, immobilizza le differenze in una mappa musiva di esseri e culture: in tal modo mette in causa la credenza nell’identità stabile di cose, individui, idee, costumi e popoli. Infatti, le singole entità che differiscono l’una rispetto all’altra – mutevoli e variopinte – si incontrano e si scontrano, e in queste vicissitudini si mescolano e si trasformano incessantemente. Si delinea così un percorso di lettura che, sulla base di una ricognizione lessicografica di nozioni quali différence, étrangeté, mélange, métis, monstrueux nei testi di Montaigne, connette la questione della varietà dei costumi e delle culture alla differenza che emerge nella natura e al problema della pluralità, della dissomiglianza, della mostruosità che l’individuo scopre in sé, nella sua mente e nel suo corpo.

Raffaele Carbone collabora con il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università Federico II di Napoli. Ha svolto attività di ricerca presso l’Université Paris 1 Panthéon-Sorbonne ed è attualmente professore a contratto presso il Dipartimento di Filosofia dell’Université Paul Valéry Montpellier 3. Ha pubblicato una monografia su Malebranche (La Città del sole-Vrin, 2007) e diversi articoli su Montaigne, Spinoza, Vico e su questioni interculturali. Tra i recenti si segnala “Il est bon de savoir quelque chose des moeurs de divers peuples…”: Customs and Reason in Montaigne and Descartes, «Montaigne Studies» (2013).