Norman Malcolm

Sul sogno

Un'indagine filosofica

Informazioni
A cura di: Luigi Perissinotto
Traduzione di: Annalisa Rossi

Collana: Filosofie Analitiche / Linguaggio
2013, 132 pp.
ISBN: 9788857520216
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Pubblicato nel 1959, Dreaming di Norman Malcolm ha prodotto nel corso dei decenni un vasto, ramificato e spesso acceso dibattito critico al quale hanno preso parte personaggi come Hilary Putnam, Alfred Ayer o Daniel Dennett. Ispirandosi alla lezione del suo maestro, Ludwig Wittgenstein, Malcolm, con la chiarezza stilistica e argomentativa che lo caratterizza, persegue nel volume un triplice obiettivo: (a) contestare la received opinion sul sogno, ossia l’opinione secondo cui i sogni sono “l’attività della mente durante il sonno”; (b) mostrare, in polemica con lo scetticismo filosofico, che il classico argomento scettico del sogno si basa proprio su questa errata o confusa opinione; (c) confrontarsi con le ricerche scientifiche a lui contemporanee denunciandone le supposte confusioni concettuali.

Norman Malcolm
(1911-1990) è stato uno degli allievi più fedeli di Ludwig Wittgenstein. Alla personalità del suo maestro ha dedicato un famoso ritratto (Ludwig Wittgenstein. A Memoir, 1958) e alla sua filosofia una numerosa serie di saggi e il volume Nothing is Hidden. Wittgenstein’s Criticism of his Early Philosophy (1986). Nel corso degli anni ha pubblicato, sempre traendo ispirazione da Wittgenstein, moltissimi saggi su temi e problemi di filosofia della mente e di epistemologia.