Valentina Re

L'innesto

Realtà e finzioni da Matrix a 1Q84

Informazioni
Collana: Cinema
2015, 268 pp.
ISBN: 9788857520834
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00  € 17,10
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

In quale mondo viviamo? Che tipi di mondo esistono? Cos’è un mondo, e chi siamo noi? Questi gli interrogativi che sorgono di fronte a Matrix o a 1Q84, a Inceptiono ai Canti del caos. È possibile trovare una risposta a queste domande o sono destinate a rimanere insolute? Come comportarci di fronte al caos al quale alludono film e libri? Accettarlo e imparare a conviverci o rifiutarlo e ritrovare il nostro ordine e le nostre certezze? Questo libro decide di accettarlo, e prova anzi a trasformarlo in occasione per riflettere sui molti modi in cui gli universi plurali delle finzioni, letterarie e cinematografiche, partecipano alla costruzione del nostro “senso della realtà”.

Valentina Re è professore associato presso la Link Campus University di Roma. Ha conseguito nel 2005 il Dottorato in Studi teatrali e cinematografi ci all’Università di Bologna e dal 2009 al 2014 è stata ricercatrice presso l’Università Ca’ Foscari Venezia. Tra le sue pubblicazioni i volumi Ai margini del film. Incipit e titoli di testa (Udine 2006), Visioni di altre visioni. Intertestualità e cinema (con G. Guagnelini, Bologna 2007), Cominciare dalla fine. Studi su Genette e il cinema (Milano-Udine 2012).

Alessandro Cinquegrani è ricercatore di Letteratura comparata all’Università Ca’ Foscari Venezia. Tra le sue pubblicazioni i volumi La partita a scacchi con Dio (Padova 2002), Solitudine di Umberto Saba (Venezia 2007), Letteratura e cinema (Brescia 2009) e l’edizione critica di La donna vendicativa di Carlo Gozzi (Venezia 2013).

Recensioni

Film Tv, 4 ottobre 2015
Leggi la recensione

Matteo Cattelan - rivistaunaspecie.com, 20 dicembre 2015
"L'Innesto"
Leggi la recensione

Gioacchino Toni - carmillaonline.it, 6 gennaio 2016
"Il reale delle/nelle immagini. Universi plurali delle fiction e costruzione del senso di realtà"
Leggi la recensione