Gilles Deleuze

Istinti e istituzioni

Informazioni
Collana: Minima Volti
2014, 128 pp.
ISBN: 9788857521251
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 5,90  € 5,61
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

L’uomo è l’animale che sa fare la storia. Eternamente combattuto tra istinto e legge, l’essere umano sa creare, disfare, rivoluzionare. Deleuze dialoga con Kant, Darwin e Freud alla ricerca di una narrazione possibile per la bella e insuperabile ambiguità della natura umana. Tra racconto, critica, pensiero e poesia, uno dei percorsi intellettuali più affascinanti degli ultimi decenni.

Gilles Deleuze (1925-1995) è uno dei maggiori filosofi del secolo passato. Dopo aver dedicato una serie di monografie a Hume, Spinoza, Nietzsche e Kant, si fece conoscere con le opere fondatrici Differenza e ripetizione e Logica del senso, e ancor di più con il singolare lavoro con lo psicanalista Félix Guattari (L’anti-Edipo, Mille piani, Che cos’è la filosofia?).

Recensioni

Fabio Domenico Palumbo - Fata Morgana, 4 aprile 2019
"L'invenzione di un'altra politica"
Leggi la recensione