Leonardo Vittorio Arena

La filosofia di David Sylvian

Incursioni nel rock postmoderno

Informazioni
Collana: Musica contemporanea
2014, 70 pp.
ISBN: 9788857522111
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 6,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

David Sylvian visto come filosofo in accordo con lo spirito postmoderno, che invalida l’identità e la mantiene sul piano del non suono, nel tormentato rapporto io/altri. Se ne analizzano le opere, specie dell’ultimo periodo, i testi e lo stile di vita (Tao). Ne emerge il ritratto di un personaggio che si abbevera all’Oriente e all’Occidente, facendo della musica l’obiettivo di un percorso di autorealizzazione, che lo ha portato, gradualmente, a concepire una nuova visione dell’arrangiamento, sempre più spogliato dei suoi orpelli e capace di magnificare la voce, senza che questa, peraltro, sia debordante. Sylvian mostra a tutti noi come il silenzio possa diventare parte integrante e precipua della musica in direzione del nonsense o recupero della propria nudità esistenziale.

Leonardo Vittorio Arena insegna “Storia della filosofia moderna e contemporanea” e “Pensiero orientale, cultura occidentale” presso l’università di Urbino. Orientalista e filosofo ha pubblicato molti volumi, tra saggi, romanzi e traduzioni (specie dal cinese, giapponese e sanscrito), per i principali editori italiani. La sua visione filosofica è esposta nell’ebook Nonsense o il senso della vita. Il suo blog esclusivamente filosofico: leonardovittorioarena.wordpress.com.