Francesco Moiso

La filosofia della mitologia di F.W.J. Schelling

Dagli inizi all’Introduzione storico-critica

Informazioni
A cura di: Matteo Vincenzo D'Alfonso

Collana: Nuovo Realismo
2015, 468 pp.
ISBN: 9788857524887
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 32,00  € 30,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nella filosofia di Friedrich Wilhelm Joseph Schelling (1775-1854) la riflessione sulla mitologia è presente fin dai suoi esordi come giovanissimo studente dello Stift di Tubinga del 1792 e costituirà ancora la parte fondamentale delle sue ultime lezioni berlinesi degli anni Quaranta dell’800. In questo corso tenuto nel 1999-2000 all’Università Statale di Milano, Francesco Moiso ripercorre la metamorfosi della filosofia della mitologia schellinghiana, non solo illustrandola alla luce del fervido dibattito coevo, ma soprattutto rivelandone fondamentali implicazioni per la riflessione filosofica attuale: tanto sul piano della gnoseologia e dell’ontologia, quanto su quello della filosofia morale e politica.

Francesco Moiso (Torino 1944-2001) fu profondissimo conoscitore della filosofia e della cultura tedesca tra sette e ottocento. Formatosi a Torino alla scuola di Luigi Pareyson, membro della Schelling-Kommission dell’Accademia Bavarese delle Scienze, a Schelling giunge dopo importanti ricerche dedicate a Salomon Maimon e J. G. Fichte. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo La filosofia di Salomon Maimon, Milano, 1972; Natura e cultura nel primo Fichte, Milano, 1979; Vita, Natura, Libertà. Schelling 1795-1809, Milano, 1990.

Matteo V. d’Alfonso insegna Storia della Filosofia a Ferrara. Si è laureato con Francesco Moiso e ha poi proseguito le sue ricerche in Germania sul Fichte berlinese e sul giovane Schopenhauer. Nel 2006 è rientrato in Italia, prima a Bologna, poi, stabilmente, a Ferrara. Tra le sue pubblicazioni: Vom Wissen zur Weisheit, Amsterdam-New-York, 2005; Schopenhauers Kollegnachschriften der Metaphysik-und Psychologievorlesungen G. E. Schulzes (Göttingen 1810), Würzburg, 2008.