Orsola Rignani

Emergenze "post-umaniste" dell'umano

Prove di analisi storico-comparativa dal presente al passato e ritorno

Informazioni
Collana: Eterotopie
2015, 104 pp.
ISBN: 9788857528168
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Una ricognizione/riflessione sull’attuale processo di ripensamento dell’umano ricompreso sotto il “grande ombrello” del “post-umanismo” e su quelli che di quest’ultimo sembrano emergere nel dibattito filosofico contemporaneo – non senza ambiguità – come “temi/idee-chiave”, per verificarne/approfondirne portata, significatività e significati. Ciò in una dimensione “orizzontale”, attraverso l’esame delle posizioni teoriche di Michel Serres, e “verticale”, attraverso l’analisi storico-comparativa tra queste stesse idee del presente e idee “corrispondenti” di autori medievali (Ruggero Bacone, Biagio Pelacani da Parma). Nell’intersezione tra i due piani di approfondimento, la proposta di una “ri-lettura” dell’orizzonte “post-umanista” e delle frontiere dell’umanizzazione da esso additate.

Orsola Rignani insegna Storia della filosofia all’Università di Firenze. Tra i suoi lavori più significativi si segnalano i volumi: Ruggero Bacone: antropologia, filosofia e scienza (Fidenza 2002); Orizzonti di senso e finestre sul Medioevo. Filosofia, scienza, conoscenza, esperienza (Fidenza 2004); Filosofia, scienza e multidimensionalità. I silenzi urlati delle intersezioni (Fidenza 2007); Il mosaico della filosofia. Incontri con il non-detto (Fidenza 2008); Pagine di paesaggi. Su Michel Serres “paesaggista” (Fidenza 2009); Umano? Una domanda per Italo Calvino e Michel Serres (Fidenza 2012).