Marco Gardini

La terra contesa

Conflitti fondiari e lavoro agricolo in Togo

Informazioni
Collana: Antropologia oggi
2017, 278 pp.
ISBN: 9788857528786
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 24,00  € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Sulla base di ricerche condotte nella regione sud-occidentale del Togo, questo libro indaga come si siano modificate le modalità locali di appropriazione fondiaria nel corso dell’ultimo secolo e come la gestione dei conflitti fondiari sia diventata lo spazio privilegiato per la rinegoziazione o il rafforzamento della legittimità di norme e istituzioni politiche. L’opera analizza l’impatto dell’ascesa e del declino dell’economia del cacao, il ruolo giocato dalle politiche coloniali e postcoloniali nella gestione del territorio e le strategie che sono state attivate da soggetti in asimmetriche posizioni di potere per rafforzare i propri diritti di proprietà, accesso e usufrutto. L’analisi antropologica del lavoro agricolo e dei conflitti fondiari risulta fondamentale per comprendere la molteplicità e la dinamicità delle forme di accesso alla terra e quali implicazioni questi processi hanno avuto nella riconfigurazione delle strutture di potere locali.

Marco Gardini è assegnista di ricerca in Antropologia presso l’Università di Milano-Bicocca. Nel 2013 ha conseguito il dottorato presso l’Università di Milano- Bicocca in cotutela con l’Università di Bayreuth. Dal 2006 al 2012 ha svolto attività di ricerca in Togo su accuse di stregoneria, gestione dei conflitti fondiari, lavoro agricolo e accesso alla terra. Dal 2013 si occupa di eredità della schiavitù, sfruttamento del lavoro e discriminazione sociale sugli altipiani del Madagascar.