Nicola Dusi

Contromisure

Trasposizioni e intermedialita?

Informazioni
Collana: Cinema
2015, 294 pp.
ISBN: 9788857528946
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 20,00  € 19,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Il volume affronta alcune parole chiave del dibattito contemporaneo come intermedialità, rimediazione, transmedialità. Lo fa in quattro movimenti, con molti case studies sui personaggi transmediali e sul rapporto tra intermedialità e figuralità. A un prologo sugli aspetti teorici, segue una prima parte su trasposizioni e remake dalla letteratura al cinema e alla televisione (con il viatico della pittura), con Il deserto dei Tartari di Zurlini riletto grazie all’intertesto della pittura metafisica; i molti film tratti da Le avventure di Pinocchio; oppure Paranoid Park di Van Sant: tutte analisi incentrate sul legame tra modo figurativo e modo figurale. Infine, con le cavalcate intermediali di Don Chisciotte e gli innumerevoli adattamenti (spesso incompiuti) del romanzo, tra cui quelli con la regia di Pabst, Welles, Gilliam. La seconda parte del volume è dedicata ai rapporti intermediali tra cinema, teatro e musical (tra adattamenti e varianti), con le analisi di Fanny e Alexander di Bergman; di Smoking – No Smoking di Resnais; e di Jesus Christ Superstar di Jewison. Si passa quindi alle strategie paratestuali di trailer, videoclip, DVD, titoli di testa, in film come Lola corre di Tykwer; Sherlock Holmes di Ritchie; Robin Hood di Ridley Scott, impreziosito dai titoli ridipinti da Toccafondo. Nell’epilogo, grazie alla semiotica delle culture e dei media, si torna agli aspetti teorici della traduzione intersemiotica e del transmedia storytelling rispetto all’intermedialità.

Nicola Dusi insegna Linguaggi intermediali all’Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Comunicazione ed Economia. Si occupa di teoria e analisi del cinema, di serialità televisiva, di media digitali, e in particolare delle relazioni traduttive tra arti e media. Collabora con numerose riviste italiane e internazionali. Ha curato numeri monografici dedicati alla traduzione intersemiotica (“Versus”, 2000); all’adattamento cinematografico (“Iris”, 2004); alle performance urbane (“E/C”, 2008); alla intermedialità della danza (“Degrés”, 2010). Tra le sue pubblicazioni, il volume Il cinema come traduzione. Da un medium all’altro: letteratura, cinema e pittura (2003), e le curatele Remix-Remake. Pratiche di replicabilità (con L. Spaziante, 2006); Narrazione ed esperienza. Intorno a una semiotica della vita quotidiana (con G. Marrone, G. Lo Feudo, 2007); Destini del sacro. Discorso religioso e semiotica della cultura (con G. Marrone, 2008); Matthew Barney. Polimorfismo, multimodalità, neobarocco (con C. G. Saba, 2012). Per Mimesis ha pubblicato il volume Dal cinema ai media digitali. Logiche del sensibile tra corpi, oggetti, passioni (2014).

Recensioni

Francesco Galofato - ocula.it, 30 ottobre 2016
"...and introducing mr. Figural"
Leggi la recensione