Raffaele Bocci

Novecento. La storia, una vita

La storia in prima persona. Analisi di un’autobiogra fia del XX secolo

Informazioni
Collana: Fuori collana
2015, 48 pp.
ISBN: 9788857528960
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 48,00  € 45,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

In Novecento. La storia, una vita, lo spazio è quello del mondo: le vicende si svolgono in Italia ma anche nella New York degli anni Cinquanta, passando per Parigi e la Svizzera, Addis Abeba e il Caucaso. Il tempo invece è il secolo per eccellenza del contemporaneo, il Novecento, che viene qui considerato – dagli albori al tramonto – in tutti i suoi gradienti di innovazione e distruzione. Il libro di Bocci è un eccezionale viaggio nella nostra storia, un diario che, ripercorrendo le innumerevoli avventure vissute dall’autore, arricchisce di senso il nostro presente. È una lettura avvincente, che appassiona nella sua semplicità, commuove per la tragicità dei fatti e fa sorridere con imperdibili momenti umoristici – irresistibile perché è un romanzo, ma sorprendentemente anche un’autobiografia.

Raffaele Bocci, classe 1922, nasce a Calestano in provincia di Parma. Trascorre l’infanzia e la prima giovinezza tra le terre dell’Appennino tosco-emiliano, fino al momento in cui viene chiamato a prestare servizio militare nella brigata Julia del corpo degli Alpini. Partecipa alla Seconda guerra mondiale come soldato port’ordine sul fronte russo. In seguito all’Armistizio dell’8 settembre 1943 aderisce per qualche mese alla Repubblica Sociale e poi si arruola nelle fila partigiane. Nel 1955 salpa a bordo dell’Andrea Doria verso l’America. Approda a New York, dove vive fino al 2014. All’età di 92 anni, infatti, decide di mettere nero su bianco la storia della sua vita e di tornare in Italia, dove attualmente risiede.

Silvia Capodivacca (1983) ha conseguito una laurea in Storia presso l’Università di Bologna e una in Filosofia all’Università di Padova. In quest’ultimo ateneo ha inoltre ottenuto un dottorato di ricerca con uno studio su Nietzsche e Freud. Per i tipi Mimesis ha pubblicato due monografie (Danzare in catene, 2009; Sul tragico, 2012); numerosi suoi contributi sono apparsi su riviste italiane e internazionali. Nel 2013 è stata invitata alla Columbia University di New York in qualità di Visiting Researcher: contestualmente, ha sviluppato con Raffaele Bocci un progetto di storia orale di cui si presentano qui i risultati.