François Rastier

Arti e scienze del testo

Per una semiotica delle culture

Informazioni
A cura di: Alice Giannitrapani

Collana: Insegne
2015, 380 pp.
ISBN: 9788857529646
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 28,00  € 26,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Nell’epoca multimediale, il testo si apre a una complessità e a una ricchezza fino a questo momento ancora poco esplorate. Per comprendere realmente la direzione dei nuovi scenari testuali, occorre che il “popolo del testo” – troppo spesso diviso da faide accademiche – ripensi il proprio ruolo in un’ottica di collaborazione e interdisciplinarietà. In questo volume, François Rastier auspica una nuova semiotica delle culture che superi l’opposizione metafisica tra soggetto e oggetto in una distinzione relativa fra interpretazione e segno.

François Rastier (1945), direttore di ricerca al CNRS, dove dirige il Laboratorio di Semantica dei testi. Il suo lavoro è orientato allo sviluppo di una teoria unificata della semantica interpretativa. Tra le sue opere: Sémantique interprétative (1987, 1992), Sens et textualité (1989), Sémantique pour l’analyse (1994), Textes et sens (1996), La mesure et le grain. Sémantique de corpus (2011), Apprendre pour transmettre. L’éducation contre l’idéologie managériale (2013). In lingua italiana: Ulisse ad Auschwitz. Primo Levi, il superstite (2009), La misura e la grana. Semantica del corpus ed analisi del web (2013).