Valentina Fedele

Islam e mascolinità

La definizione delle soggettività di genere nella diaspora musulmana nel Mediterraneo

Informazioni
Collana: Sociologie
2015, 122 pp.
ISBN: 9788857529783
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Gli studi sulle mascolinità islamiche egemoniche, in particolare quelle diasporiche, le legano a fenomeni di violenza, esclusione sociale, terrorismo e devianza, considerando il religioso non come una delle possibili costituenti, ma come una causale problematica. il testo capovolge questa prospettiva, cercando di individuare le condizioni di emergenza e le caratteristiche del modello prevalente di mascolinità islamica in europa, proprio a partire dall’islam, inteso come un elemento processuale, influenzato da elementi sociali, culturali, storici, teologici. la costruzione delle mascolinità islamiche legate direttamente o indirettamente alla migrazione appare, così, multiforme, esito dell’interazione tra il concetto di maschile nella religione, i modelli di mascolinità nei paesi del Maghreb e i processi che hanno contribuito a definirli; l’esperienza della migrazione e le condizioni sociali, culturali e religiose che nello spazio europeo influenzano l’elaborazione delle mascolinità diasporiche; le soggettività che partecipano a rielaborarne gli elementi. il modello che sarà tracciato alla luce di tale interazione costituisce un idealtipo che, se non esaurisce le soggettività maschili musulmane possibili né le declinazioni individuali, ciò che i maschi musulmani europei sono, ne illumina le caratteristiche desiderabili, ciò che i musulmani europei vorrebbero o dovrebbero essere nella costruzione sociale e comunitaria dominante.