Carlo Alberto Parmeggiani

Cifre narrative

Matematica e lavoro letterario

€ 12,00  € 11,40

Carlo Alberto Parmeggiani

Cifre narrative

Matematica e lavoro letterario

Informazioni
Collana: Eterotopie
2015, 112 pp.
ISBN: 9788857531557
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

In un viaggio labirintico da fermi ben documentato, che va da Kafka a Borges, da Leibniz a Wittgenstein, da Cartesio a Cantor, fino alle riserve dell’immaginazione di Philip K. Dick e di Stanislaw Lem, l’incisiva prosa di Parmeggiani prende in esame, cammin facendo, i luoghi più comuni che vorrebbero la Matematica come assoluta costrizione logica e la Letteratura come fantasiosa e arbitraria libertà di espressione, individuandone invece le affinità, le convergenze e il medesimo rigore nei loro pur diversi modi di pensare e intendere il reale, nelle loro facoltà di dare talvolta a oggetti diversi uno stesso nome e talaltra nomi diversi a cose uguali.

Carlo Alberto Parmeggiani si occupa da sempre del rapporto tra immaginario e letteratura. Dopo la formazione con Luciano Anceschi viaggia per l’Italia e il mondo, rincorrendo pensieri e mestieri disuguali, da bookmaker alle corse dei cavalli, a insegnante di matematica in scuole ginevrine. Tra i suoi libri, A tempo debito (2006), La malapiega (2007), La vera storia di Leon Pantà (2007), La mezza estate (2009). Considerato da Remo Ceserani come un nuovo autore fra i più “convincenti della contemporaneità”, da Bruno D’Amore come “autore profondo e prestigioso” e da Edmondo Berselli quale “sulfureo, infido, notevole scrittore”.