Bond, James Bond

Come e perché si ripresenta l'agente segreto più famoso del mondo

€ 12,00  € 11,40

Bond, James Bond

Come e perché si ripresenta l'agente segreto più famoso del mondo

Informazioni
A cura di: Alberto Abruzzese e Gian Piero Jacobelli

Collana: Il Caffè dei Filosofi
2015, 136 pp.
ISBN: 9788857532004
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La coincidenza di vari anniversari – del primo dei romanzi pubblicati da Ian Fleming (1952-2012), del primo dei ? lm dedicati a James Bond (1963-2013) e anche del primo libro dedicato nel lontano 1965 da Oreste del Buono e Umberto Eco all’incipiente “caso Bond” – con la programmazione del nuovo ?lm dedicato a 007, in buona parte girato a Roma, ha suggerito di riprendere in mano il mito più duraturo di una civiltà mediatica che di solito divora i propri miti nello spazio di un mattino. Alberto Abruzzese, Nello Barile, Paolo Fabbri, Gian Piero Jacobelli, Gian Franco Lepore Dubois, Valerio Magrelli, Andrea Miconi, Massimo Negrotti, Giovanni Scipioni, si sono interrogati sulle caratteristiche e sulle condizioni che hanno propiziato la perdurante vitalità di quel mito. Esplorando le molteplici dimensioni narrative, comportamentali, identitarie del personaggio Bond, hanno concluso che la sua forza risiede paradossalmente nella sua debolezza, nel fatto di non avere cavalcato la tigre del cambiamento a oltranza, consentendo a tante diverse generazioni di continuare a viverlo nelle sue più speci? che dimensioni drammaturgiche e spettacolari.

Alberto Abruzzese, per lunghi anni docente di Sociologia della Comunicazione e Sociologia dei Processi Culturali, si occupa da sempre di comunicazione di massa e nuovi media. Ha scritto libri e saggi sui cambiamenti sociali connessi agli usi e abusi mediatici. Dopo un volume sulle Esposizioni universali per UTET Grandi Opere, ne sta preparando un altro sulla storia dei Giubilei.

Gian Piero Jacobelli ha insegnato Filoso?a ed Etica della Comunicazione, Sociologia dei Processi Culturali, Semiotica della Moda e della Marca, Comunicazione del Turismo, Studi sul Pubblico. Ha scritto libri e saggi sui modelli della comunicazione e sui problemi antropologici e semiotici dei riti di passaggio. È direttore responsabile di MIT Technology Review Italia. 

Recensioni

Gabriele Caramellino - gabrielecaramellino.nova100.ilsole24ore.com, 10 dicembre 2015
"Nel vortice dell'immaginario collettivo"
Leggi la recensione

Gioacchino Toni - carmillaonline.it, 23 dicembre 2015
"Estetiche del potere. La 'modernità contemporanea' di James Bond, l'agente segreto che combatte affinché il presente si mantenga nel futuro"
Leggi la recensione

Irene Bignardi - Il Venerdì, 15 gennaio 2016
"Quando a 007 va tutto per il verso giusto"
Leggi la recensione

Giacomo Airoldi - Ciak, marzo 2016
"Bond, James Bond"
Leggi la recensione

Chiara Supplizi - Rivista del cinematografo, aprile 2016
Leggi la recensione

Erminio Fischetti - mangialibri.com, 18 aprile 2016
"Bond. James Bond"
Leggi la recensione

Fabio Canessa - La Nuova Sardegna, 8 maggio 2016
"Quando l’agente 007 si tuffava a Capriccioli e veniva inseguito a Capo Caccia"
Leggi la recensione