Margo Glantz

La nudità come naufragio

Bozze e prove di scrittura

Informazioni
Traduzione di: Natalia Cancellieri
Introduzione di: Laura Silvestri

Collana: Idee d’America Latina
2015, 248 pp.
ISBN: 9788857532677
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 24,00  € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

La nudità come naufragio raccoglie una serie di saggi che hanno come filo conduttore la riflessione sulla relazione tra processi di colonizzazione e scrittura, intesa nella sua accezione più letterale, quella che rinvia all’atto concreto di prendere la penna e tradurre il pensiero in parola. Il volume è suddiviso in due parti, che riuniscono scritti su tematiche distinte ma intimamente saldate nell’analisi dei meccanismi materiali e politici di acquisizione e posta in essere della scrittura, diritto negato ai popoli colonizzati e, in particolare, alle donne: da una lato, la conquista spagnola del Messico, tracciata nella rilettura delle Cronache delle Indie (Hernán Cortés, Bernal Díaz del Castillo, Bartolomé de Las Casas, Álvar Núñez Cabeza de Vaca) e, dall’altro, l’opera letteraria della monaca secentesca Sor Juana Inés de la Cruz.

Margo Glantz (Città del Messico, 1930) è scrittrice, giornalista, traduttrice e già docente universitaria. Studiosa di letteratura messicana, è autrice di una vasta opera narrativa e saggistica ed è stata insignita di numerosi premi e onorificenze sia nel suo paese che all’estero. L’attenzione alla tessitura del linguaggio, il profondo amore per il suo Paese, di cui analizza acutamente l’identità, e la grande originalità creativa possono dirsi i tratti caratteristici della sua opera. Disponibile in lingua italiana il romanzo La vita è una ferita assurda, del 2007.

Laura Silvestri è ordinaria di Lingua e Traduzione Spagnola presso il Dipartimento di Storia, patrimonio culturale, formazione e società dell’Università di Roma “Tor Vergata”. I risultati dei suoi studi, condotti con metodi critici differenziati (semiotica, ermeneutica, filosofia del linguaggio e pragmatica della comunicazione), si trovano nei numerosi saggi riguardanti autori spagnoli e ispanoamericani. Tra i suoi campi d’interesse sono da sottolineare la scrittura femminile e gli studi di genere.