Santino Spinelli

Rom questi sconosciuti

Storia, lingua, arte e cultura e tutto ciò che non sapete di un popolo millenario

Informazioni
Prefazione di: Moni Ovadia

Collana: Fuori collana
2016, 560 pp.
ISBN: 9788857532950
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 25,00  € 23,75
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Da sempre oggetto di sospetti e vessazioni, di persecuzioni e genocidi, il popolo Rom è una delle più antiche minoranze del Vecchio Continente, tra le più dinamiche e radicate. Eppure di loro sappiamo poco e nulla. Finalmente uno studioso Rom italiano ci offre un racconto capace di restituire l’identità «invisibile» dei Rom, l’evoluzione di tradizioni e valori millenari tramandati nella quotidianità, abbracciandone la cultura, la lingua, le espressioni artistiche, fino alle organizzazioni politiche. La storia raccontata da Spinelli, accademico e grande musicista, è l’affascinante trasposizione della memoria collettiva della popolazione romanì, capace di fornire un accesso privilegiato a una cultura ricchissima, troppo spesso ignorata e fraintesa, anche per l’attitudine a trasformare gli “zingari” in capri espiatori sociali. Dopo un periodo di assenza dalle librerie, torna, in un’edizione completamente rinnovata e ampliata, la più grande opera sulla storia e la cultura romanì.

Santino Spinelli in arte «Alexian» è un Rom italiano, musicista, compositore, poeta, saggista, docente universitario. Ha due lauree, una in Lingue e Letterature Straniere Moderne e l’altra in Musicologia, entrambe conseguite all’Università di Bologna. È autore di numerosi articoli e opere letterarie sul mondo Rom. Con il suo gruppo, l’Alexian Group, tiene numerosi concerti in Italia e all’estero. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti la nomina nel 2004 ad ambasciatore dell’arte e della cultura romanì nel mondo da parte della International Romanì Union. Ha eseguito sue composizioni per orchestra sinfonica al Palazzo del Consiglio d’Europa a Strasburgo e il Murdevèle (Padre Nostro) per Papa Benedetto XVI e per Papa Francesco in mondovisione. La sua poesia “Auschwitz” orna a Berlino il monumento dedicato alla memoria dello sterminio di Sinti e Rom durante il nazismo, inaugurato alla presenza del Capo di Stato tedesco e di Angela Merkel. 

Recensioni

Luca Caparrotti - Hystrio, settembre 2020
"Usa arcipelago New York"
Leggi la recensione

Stefano Pasta - Avvenire, 3 aprile 2016
"Rom e Sinti, un libro per battere i pregiudizi"
Leggi la recensione

Guido Bartozzelli - Il Caffè di Rai Uno (Rai Uno), 13 aprile 2016
"Rom, questi sconosciuti"
Ascolta l'intervista

Farian Sabahi - iodonna.it, 18 aprile 2016
"Reportage: vi portiamo dentro il campo Rom di Roma"
Leggi l'articolo

Francesco Romano - La Gazzetta del mezzogiorno, 21 aprile 2016
Leggi la recensione

Mario Sammarone - La Città, 6 maggio 2016
"Rom, basta con i luoghi comuni"
Leggi la recensione

Francesco Borgonovo - Libero, 15 maggio 2016
"Parola di zingaro"
Leggi la recensione

Paola Severini Melograni - Sette, 20 maggio 2016
"Un libro per conoscere il popolo Rom"
Leggi la recensione

Silvia Perfetti - Il Corriere della Sera, 19 giugno 2016
"Il popolo misterioso"
Leggi la recensione

Rachele Gonelli - Alias, 9 luglio 2016
"Itineranza? e? solo una strategia di difesa"
Leggi la recensione

Leggere tutti, agosto 2016
"Rom, questi sconosciuti"
Leggi la recensione 

Anna Toscano - ilsole24ore.com, 10 genniao 2017
"Santino Spinelli, viaggio nella storia, nella cultura e nell’arte del popolo Rom"
Leggi la recensione

Eugenio Giorgianni - istitutoeuroarabo.it, marzo 2017
"I Rom: genesi di uno stigma"
Leggi la recensione

Angelo Mastrandrea - Il Manifesto, 11 maggio 2017
"Una strage figlia della segregazione"
Leggi la recensione