Gianfranco Marrone

Semiotica del gusto

Linguaggi della cucina, del cibo, della tavola

Informazioni
Collana: Insegne
2016, 400 pp.
ISBN: 9788857533148
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 28,00  € 26,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Se tutto è comunicazione, anche il cibo ci parla. Ma in che cosa consiste la natura significativa dell’alimentazione, e con quali mezzi viene costruita? Gianfranco Marrone propone in questo volume un’introduzione alla semiotica del cibo e ai suoi campi di applicazione. Il cibo non è soltanto una necessità, ma è anche e soprattutto un linguaggio, e perciò un punto di osservazione privilegiato per lo studio della cultura umana e sociale. Discutendo di pietanze identitarie e ricette nazional-popolari, di strumenti da cucina e classici della gastronomia, di cibi cosiddetti naturali e vini biologici, di livelli del gusto e tavole imbandite, quel che emerge è la rigorosa proposta di una semio-linguistica della cucina.

Gianfranco Marrone, saggista e scrittore, lavora sui linguaggi e i discorsi della contemporaneità. È professore ordinario di Semiotica nell’Università di Palermo, e insegna Semiotica della alimentazione nell’Università delle scienze gastronomiche di Pollenzo. Tra i suoi ultimi scritti: Addio alla natura (2011), Introduzione alla semiotica del testo (2011), Stupidità (2012), Figure di città (2013), Gastromania (2014). Il suo sito personale è www.gianfrancomarrone.it

Recensioni

Giornale di Sicilia, 12 dicembre 2017
"Ecco la versione di Montalbano"
Leggi la recensione

Marco Belpoliti - La Repubblica, 12 agosto 2017
"Il piatto è servito"
Leggi la recensione

Giovanni Franco - Gazzetta del Sud, 14 marzo 2017
"Il commissario Montalbano amasciatore della cucina siciliana"
Leggi la recensione 

Ombretta Grasso - La Sicilia, 14 marzo 2017
"I cuochi sicialiani tra Montalbano e diete"
Leggi la recensione 

Bianca Terracciano - doppiozero.it, 1 giugno 2016
"Ideologie dietetiche e risotti"
Leggi la recensione

Tiziana Migliore - Alias, 20 agosto 2016
"Il desiderio messo in tavola"
Leggi la recensione