Marianna Esposito

Politiche di salvezza

Teologia economica e secolarizzazione nel governo del sociale

Informazioni
Collana: Filosofia Politica
2015, 152 pp.
ISBN: 9788857533414
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 14,00  € 13,30
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Un nesso profondo tra economia e religione emerge dall’analisi delle politiche sociali in Europa che acquistano una densa dimensione concettuale se lette nella prospettiva di una forma di governo genealogicamente risalente alla provvidenza pastorale. Il saggio analizza la genesi del Welfare State e l’ambivalenza delle politiche assistenziali fino alla loro crisi che sembra irreversibile; si concentra poi sull’apparato concettuale dei dispositivi neoliberali di auto-governo del capitale umano, sottolineando il repentino passaggio dall’immaginario imprenditoriale alle attuali politiche di austerità. Da questi passaggi, ricostruiti nei nessi di discontinuità e nelle fratture, emerge la persistenza di una logica economica che si afferma come una logica di governo funzionale a una “economia di salvezza”, secondo la definizione utilizzata dai Padri della Chiesa per indicare il governo provvidenziale delle vite. Viene alla luce una logica paradossale che si rivela una forma di bio-potere inscritta nel principio assicurativo del vivente.

Marianna Esposito, dottore di ricerca in Filosofia e Politica, è assegnista di ricerca presso l’Università di Salerno. È autrice di numerosi saggi sul pensiero femminista, sui temi della biopolitica e della comunità nella filosofia moderna e contemporanea. Ha pubblicato Oikonomia: una genealogia della comunità. Tönnies, Durkheim, Mauss (2011). Fa parte del comitato di redazione delle riviste «Filosofia Politica» e «Soft Power» sulle quali ha pubblicato diversi articoli.