Gianluca Giannini

Oscurato

Fine dell'umanesimo e umano a venire

Informazioni
Collana: Novecento
2015, 128 pp.
ISBN: 9788857533452
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 15,00  € 14,25
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Diffusa è la convinzione che l’uomo occidentale sia in crisi. Diffusa è, anche, la percezione che siamo dinanzi a un tipo di crisi ‘unica’ nel suo genere. Questa vera e propria krísis epocale, che consta di un qualcosa di eventualmente irredimibile, tale cioè da individuare una unicità, un ‘mai visto’ prima perché investe, a grandissime profondità, la trama interna della struttura identitaria dell’uomo occidentale medesimo, è divenuta sempre più oggetto di interrogazione e analisi filosofica. Il presente volume, più che prospettare rasserenanti vie d’uscita, prova a sgombrare il campo da tutta una serie di falsi miti speculativi che, nel loro dominio mediatico, si sono imposti quali vera e propria panacea. Su tutti il ‘nuovo realismo’, che altro non è se non l’inverarsi di un subdolo ontologismo, la cui concretizzazione è un umanesimo a-umano quale derivazione ultima di quella Metafisica come Struttura, che proprio nel XX secolo ha fatto definitivamente fallimento.

Gianluca Giannini è Professore di Filosofia Morale presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Tra i suoi lavori più recenti è possibile ricordare: Condizione umana (2009); Oscurità dell’umanesimo (2012); L’antropo-lògo che ancora sono (2012); Ma il realismo è proprio il bentornato? (2013); Riposizionamenti (ànthropos prossimo a-venire) (2014); Transizioni (2014); Dialoghi eretici (con N. Russo, 2014); The End of Time: New Perspectives of Self-identification for Man (2015).