La città inquieta

Selinunte tra lex sacra e defixiones

Informazioni
A cura di: Alessandro Iannucci; Federicomaria Muccioli; Matteo Zaccarini

Collana: Diàdema
2015, 354 pp.
ISBN: 9788857534497
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 18,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Tra le città greche d’Occidente, Selinunte sembra più di ogni altra affrontare turbamenti, dissidi e nodi irrisolti che ne mettono a dura prova il singolare tessuto sociale e politico, complesso, stratificato e multietnico. Dall’età arcaica fino alla distruzione cartaginese del 409 a.C., questi tormenti si riverberano, tra l’altro, in una rilevante produzione epigrafica, rappresentata, in particolare, dalla lex sacra e da una cospicua serie di defixiones. Il volume intende indagare i diversi aspetti dell’inquietudine di questa polis, partendo proprio da un’indagine multidisciplinare di tali documenti, anche per una loro più efficace e ampia valorizzazione.

Alessandro Iannucci è professore associato di Lingua e letteratura greca presso il Dipartimento di Beni Culturali, Università di Bologna. I suoi principali interessi di ricerca sono la comunicazione poetica nella Grecia arcaica e classica (epica, lirica, dramma), la ricezione della letteratura e del mito classico nella cultura moderna e contemporanea, il concetto di patrimonio culturale nelle fonti letterarie classiche.

Federicomaria Muccioli è professore associato di Storia greca presso il Dipartimento di Storia Culture Civiltà, Università di Bologna. I suoi principali interessi di ricerca sono i culti eroici e divini nel mondo greco, le tirannidi e la storia politica di Sicilia e Magna Grecia, le regalità ellenistiche, la storiografia e la biografia greca di epoca romana.

Matteo Zaccarini (PhD, King’s College London e Dottorato a Bologna, in cotutela) ha svolto ricerca presso le Università di Bologna, Chapel Hill, Verona, Edimburgo (Research Fellow, IASH) e il Birkbeck College London. È copyeditor per il Brill’s New Jacoby. I suoi principali interessi di ricerca sono la storia greca classica, la storiografia antica, la ricezione dell’antico e del patrimonio culturale.