Giovanni Pirelli intellettuale del Novecento

Informazioni
A cura di: Mariamargherita Scotti

Collana: Mimesis
2016, 262 pp.
ISBN: 9788857534961
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 24,00  € 22,80
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

Giovanni Pirelli (1918-1973), noto per lo più come erede “ribelle” di una delle più importanti dinastie industriali d’Italia e come curatore, insieme a Piero Malvezzi, dei fortunati volumi di Lettere di condannati a morte della Resistenza italiana (1952) e Lettere di condannati a morte della Resistenza europea (1954), è stato un intellettuale dal profilo ricco e complesso. Scrittore, ricercatore, collaboratore e finanziatore di molteplici iniziative culturali e politiche, Pirelli è stato un protagonista fondamentale e finora poco conosciuto di diverse stagioni di dibattito della sinistra italiana, dapprima entro il PSI e poi in autonomia rispetto alle organizzazioni storiche del movimento operaio. Per formazione, esperienze e ampiezza di relazioni, mantenne sempre una spiccata attenzione agli scenari internazionali. Strenuo sostenitore dell’indipendenza algerina, amico di Frantz Fanon, delle cui opere è stato primo mediatore in Italia, fin dai primissimi anni Sessanta ha messo i movimenti anticoloniali al centro del suo impegno politico e intellettuale. Curioso, aggiornato ed eclettico, ha sperimentato letteratura e musica, cinema e teatro, raccolta documentaria e ricerca storica, elaborando una personale visione della necessità di “dare voce” ai soggetti individuali protagonisti delle grandi trasformazioni del Novecento.

Della varietà di un tale itinerario, a partire dalla drammatica esperienza nella seconda guerra mondiale, questo volume intende fornire una lettura polifonica, affidata a studiosi di diverse discipline – storia, storia della letteratura, storia dell’arte, studi culturali – che hanno potuto attingere al prezioso archivio personale di Giovanni Pirelli e valorizzarne i ricchi documenti, connettendoli con fonti diverse o sollecitando attorno ad essi testimonianze orali inedite.

Correda il volume la prima antologia di scritti di Giovanni Pirelli.

Gli autori dei contributi sono: Clara Amodeo, Rachel E. Love, Giuseppe Lupo, Tullio Ottolini, Pablo Rossi Doria, Alberto Saibene, Mariamargherita Scotti, Gabriella Solaro.

Mariamargherita Scotti è archivista e ricercatrice indipendente in storia contemporanea. Si è occupata dell’ordinamento di archivi privati e di istituzioni, tra i quali l’archivio delle Edizioni Avanti!-Del Gallo-Bella Ciao e del Nuovo Canzoniere Italiano, conservati presso l’Istituto Ernesto de Martino, e l’Archivio Privato Giovanni Pirelli; dal 2011 è curatrice dell’Archivio Storico Piaggio. I suoi interessi di ricerca si concentrano prevalentemente sulla storia degli intellettuali nel ’900 e i loro rapporti con la politica. Nel 2011 ha pubblicato con Ediesse il volume Da sinistra. Intellettuali, Partito socialista Italiano e organizzazione della cultura (1953-1960). Attualmente lavora a una biografia di Giovani Pirelli.

Recensioni

Corrado Binel - La Vallée, 4 novembre 2017
"Marimargherita Scotti, 'Giovanni Pirelli intellettuale del Novecento'"
Leggi la recensione

Michele Nani - Il Manifesto, 29 agosto 2017
"Un socialista dalla parte degli operai e diseredati"
Leggi la recensione

Libertà, 21 maggio 2017
"Giovanni Pirelli intellettuale del Novecento"
Leggi la recensione

Anna Anselmi - Libertà, 19 maggio 2017,
"Giovanni Pirelli, storia di un intellettuale del Novecento"
Leggi la recensione

Anna Anselmi - Libertà, 18 maggio 2017
"L'impegno civile e la passione politica"
Leggi la recensione

Andrea Kerbaker - Sette, 14 aprile 2017
"Fece il gran rifiuto perche? al rumore della fabbrica preferi? il fruscio della carta"
Leggi la recensione 

Valerio Strinati - patriaindipendente.it, 5 aprile 2017
"Le molte vite di Giovanni Pirelli"
Leggi la recensione

Oreste Pivetta - L'Unita?, 19 febbraio 2017
"Giovanni Pirelli, il borghese che sapeva da che parte stare"
Leggi la recensione 

David Bidussa - Il Sole 24 Ore, 11 febbraio 2017
"Voce della resistenza, intellettuale inquieto"
Leggi la recensione 

Goffredo Fofi - Avvenire, 25 novembre 2016
"Pirelli, la borghesia etica che non c'è più"
Leggi la recensione