Fausto Curi

L’isola del nuovo

Interviste, riflessioni, giudizi sul Gruppo 63

Informazioni
Collana: I sensi del testo
2016, 88 pp.
ISBN: 9788857535333
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 8,00  € 7,60
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
Sinossi

A più di cinquant’anni di distanza sembra opportuno ritornare sulla costituzione del Gruppo 63. Questo libro, pur senza eccessive ambizioni, fornisce, da più punti di vista, informazioni e giudizi che, tanto più in assenza fino a questo momento di un rigoroso quadro storiografico, possono aiutare efficacemente il lettore a elaborare una propria idea su quella che è stata chiamata la Nuova avanguardia italiana. Da Arbasino a Balestrini, da Barilli a Guglielmi a Curi, in queste pagine sono presenti con le loro opinioni e le loro stesse parole alcuni protagonisti del Gruppo 63.

Fausto Curi, allievo di Luciano Anceschi e membro del Gruppo 63, è attualmente professore emerito di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Bologna. Dirige, per il Mucchi di Modena, la rivista di letteratura “Poetiche” e, per Mimesis, la collana di critica e storiografia letteraria I sensi del testo. Fra le sue opere più recenti Il corpo di Dafne. Variazioni e metamorfosi del soggetto nella poesia moderna (Mimesis, 2011); Struttura del risveglio. Sade, Benjamin, Sanguineti. Teoria e modi della modernità letteraria (Mimesis, 2013); Piccola storia delle avanguardie da Baudelaire al Gruppo 63 (2013); Pascoli e l’inconscio (Mimesis, 2014).

Recensioni

Robinson (La Repubblica), 20/11/2021
Il gruppo '63 e il manto di stelle sulla letteratura
Leggi la recensione