Piotr Pazi?ski

La pensione

Informazioni
Traduzione di: Alessandro Amenta

Collana: ELIT
2016, 176 pp.
ISBN: 9788857536743
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 12,00  € 11,40
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
 Ebook - ePub/Mobi  € 6,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Sinossi

Tornato nella pensione fuori Varsavia dove, da bambino, trascorreva le vacanze insieme alla nonna, un ragazzo ripercorre la storia della propria famiglia e quella degli ebrei polacchi sopravvissuti alla Shoah. Gli incontri con i vecchi ospiti della pensione, luogo dei ricordi immerso in un’atmosfera onirica, diventano un viaggio nella memoria dal quale riaffiorano i fantasmi del passato.

Piotr Pazi?ski (Varsavia, 1973) è scrittore, saggista e giornalista. Ha pubblicato diversi saggi su James Joyce, tra cui Labirynt i drzewo. Studia nad Ulissesem Jamesa Joyce’a (Il labirinto e l’albero. Studi sull’Ulisse di James Joyce, 2005). Il romanzo Pensjonat (La pensione, 2009) ha vinto il Premio Letterario dell’Unione Europea nel 2012, oltre a numerosi riconoscimenti in patria. Le atmosfere nostalgiche del libro ritornano nella raccolta di racconti Ptasie ulice (Le vie degli uccelli, 2013).

Recensioni

Daniela Cohen - Bollettino della Comunita? ebraica, maggio 2017
"Lasciate che i fantasmi volino via" 
Leggi la recensione

Armando Lancellotti - carmillaonline.com, 31 marzo 2017
"Narrativa polacca contemporanea e memoria ebraica"
Leggi la recensione

Salvatore Greco - Polonicult, 6 febbraio 2017
"Piotr Pazinski | La forza della narrativa al servizio della memoria"
Ascolta l'intervista

Rai Letteratura, 27 gennaio 2017
"Piotr Pazi?ski: il valore della memoria"
Guarda l'intervista

Alessandro Zaccuri - Avvenire, 6 gennaio 2017
"Viaggio nel tempo"
Leggi la recensione 

Sabina Minardi - L'Espresso, 11 dicembre 2016
"Freschi di stampa"
Leggi la recensione 

Gianluca Testani - Radio Libri, 11 dicembre 2016
"PLPL - Piotr Pazinski"
Ascolta l'intervista

Salvatore Greco - polonicult.it, 6 dicembre 2016
"La pensione - di come andare oltre la memoria"
Leggi la recensione