Gabriele Gimmelli

Grandi affari (Big Business, James W. Horne, 1929)

Laurel & Hardy e l’invenzione della lentezza

Informazioni
Collana: Cinema / origini
2017, 108 pp.
ISBN: 9788857541747
Opzioni di acquisto
 Edizione cartacea  € 8,00
Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile Momentaneamente non disponibile
Sinossi

Distribuito nelle sale americane nella primavera del 1929, Big Business (noto in Italia come Grandi affari) è l’ultimo capolavoro muto di Stan Laurel e Oliver Hardy e uno dei titoli imprescindibili per chi voglia accostarsi alla loro opera. Ancora oggi costituisce un esempio raramente eguagliato di slow burn, l’estenuante progressione di gag verso la prevedibile catastrofe finale: una tecnica che nel tempo diverrà il marchio di fabbrica della coppia.
Questo volume – il primo in assoluto interamente dedicato a Big Business – propone un’analisi accurata dei valori formali e compositivi del film, oltre a definire il contesto sociale e produttivo in cui venne realizzato: da una parte gli Stati Uniti alla vigilia del crollo di Wall Street, dall’altra il progressivo consolidarsi dello Studio System a scapito degli indipendenti. Nell’arco di venti minuti, dietro l’apparenza innocua della commedia, non solo Laurel e Hardy mettono a nudo le nevrosi della middle-class americana, facendo letteralmente a pezzi i suoi feticci (casa e automobile), ma riescono persino a far collassare, in un crescendo irresistibile di trovate comiche, la narrazione classica hollywoodiana e l’ideologia normalizzatrice delle Majors.

Gabriele Gimmelli è dottorando presso l’Università degli Studi di Bergamo. Redattore della rivista Doppiozero, è membro del comitato direttivo di Imm@gine, periodico online dell’AIRSC (Associazione Italiana per le Ricerche di Storia del Cinema). Collaboratore di Filmidee, ha scritto per MoviementCenobioCinergieCineforum e Nuova Prosa. Recentemente, insieme con Diego Marcon, ha realizzato un videosaggio sul cinema di Totò dal titolo La morte e il principe, presentato alla 70esima edizione del Festival di Locarno.

Recensioni

Sette, 14 giugno 2018
"I Simpson si sono ispirati a Stanlio e Ollio"
Leggi la recensione

Domenico Monetti - Blow Up, aprile 2018
"Gabriele Gimmelli"
Leggi la recensione

Erminio Fischetti - mangialibri.it, 18 gennaio 2018
"Grandi affari"
Leggi la recensione

Armando Adolgiso - nybramedia.it, 8 gennaio 2018
"Grandi affari"
Leggi l'intervista

Ugo Morelli - doppiozero.it, 15 dicembre 2017
"Stan Laurel & Oliver Hardy: ridere è una cosa seria"
Leggi la recensione

Gioacchino Toni - carmillaonline.com, 6 dicembre 2017
"Il caos… a combustione lenta"
Leggi la recensione

Armando Adolgiso - adolgiso.it, 4 dicembre 2017
"Grandi affari con Stanlio e Ollio"
Leggi l'intervista

Alberto Crespi, Dario Zonta - Hollywwod Party (Radio Tre), 13 novembre 2017
"HOLLYWOOD PARTY del 13/11/2017 - 'Moravia off' di Luca Lancise; Stanlio e Ollio secondo G. Gimmelli"
Ascolta l'intervista

Giancarlo Grossini - Corriere della Sera (ediz. Milano), 25 ottobre 2017
"Grandi affari, il segreto della comicità di Stanlio e Olio"
Leggi la recensione